Canone di manutenzione e canone per il recupero delle spese gestionali cimiteriali – 2/2

Va osservato come, accanto alle presenze, molto differenziate, di soluzioni progettuali tali da determinare la presenza di parti comuni, si sia, nel tempo, generata anche una prassi (per inciso, del tutto assente nel D.P.R. 10 settembre 1990, n. 285 e s.m., ma non per questo da censurare) divenuta fortemente diffusa, consistente nella realizzazione di manufatti sepolcrali a sistema di tumulazione pluri-posto realizzati dai comuni (o, anche, dai soggetti gestori, a volte anche con ricorso agli strumenti della finanza di progetto od altre modalità ammesse), manufatti spesso decisamente molto … pluri-posto, dove oggetto della concessione cimiteriale non è quello regolato dall’art.… ... Leggi il resto

Le Egadi nel dibattito su disservizi e presunte illegalità nei cimiteri

Alcuni Consiglieri Comunali di Favignana – Francesco Sammartano, Maria Sinagra, Antonino Lo Iacono e Kim Ernandez – hanno avanzato formale richiesta per l’istituzione di una commissione consiliare di inchiesta per fare luce sulla situazione dei continui disservizi e delle presunte illegalità nella gestione dei cimiteri, a Favignana e nelle altre isole dell’arcipelago delle Egadi.
Lo stesso Sindaco – Francesco Forgione – aveva sollevato preoccupazioni riguardo alla gestione cimiteriale, anche alla luce delle crescenti lamentele dei cittadini.… ... Leggi il resto

Casagiove (CE): stop a fiori freschi e piante nel cimitero fino al 30 settembre

Fa discutere il divieto posto dall’Amministrazione comunale di Casagiove – guidata dal sindaco Giuseppe Vozza – di porre fiori freschi, piante e corone sulle tombe, nei loculi, sui monumenti e nelle cappelle gentilizie del cimitero comunale.
Il provvedimento ha durata fino al 30 settembre 2024.
Il Comune ha illustrato alla cittadinanza che tale misura è stata adottata per evitare fenomeni di degrado e di inquinamento ambientale, nocivi per la salute dei cittadini. La presenza di fiori freschi e dell’acqua stagnante contenuta nei portafiori e nei sottovasi potrebbe rappresentare un problema, per la rapida decomposizione e l’insorgere di cattivi odori a causa delle elevate temperature estive.… ... Leggi il resto

Casina (RE): polemiche sull’iniziativa teatrale al cimitero

Un’iniziativa teatrale dell’assessorato alla cultura di Casina in alcuni cimiteri delle frazioni ha suscitato critiche da parte del Partito democratico locale, che si è fatto portavoce di parte della cittadinanza.
Secondo l’assessore Alessandro Torri Giorgi – promotore dell’iniziativa – i cimiteri oltre ad essere luoghi di memoria, collettiva e individuale, familiare e personale, sono anche luoghi da riscoprire e valorizzare, come succede sia a livello nazionale che europeo nella “Settimana della scoperta dei cimiteri”, che vede ogni anno iniziative e incontri all’interno di questi luoghi.… ... Leggi il resto

Alla Certosa di Bologna un tour fra i simboli arcani del cimitero monumentale

Domani, sabato 22 giugno, alle ore 14:00 avrà luogo la visita guidata con oggetto L’enigma della Sfinge: simboli arcani in Certosa, a cura dell’Associazione Amici della Certosa con il Museo civico del Risorgimento.
Roberto Martorelli accompagnerà alla scoperta del significato dei simboli presenti nei monumenti della Certosa di Bologna, in un percorso che ripercorre tradizioni e culture millenarie: dall’antico Egitto al cristianesimo.
La passeggiata avrà luogo all’ombra di portici e gallerie a caccia di serpenti, occhi divini, sirene, conchiglie, colonne spezzate.… ... Leggi il resto

Autorizzazione alla cremazione: ma quale volontà si dichiara davvero, ed in quale forma?

Vi scrivo, dopo lungo periodo di latitanza epistolare, almeno per suggerire alcuni spunti di riflessione sulle forme da vera e propria patologia amministrativa che certa modulistica alle volte può assumere.
In brevis: in attesa di poter formare direttamente le autorizzazioni di polizia mortuaria in via digitale si pone sempre il problema del costo/opportunità nel ricorso intenso e massivo all’atto sostitutivo di atto di notorietà, come forma juris, specie per manifestare la volontà di cremazione.
Atteso che vi sono ancora Enti Locali (almeno di sicuro diversi Comuni, non so se addirittura intere Regioni) i quali continuano a ritenere il processo verbale redatto avanti l’Ufficiale di Stato Civile la forma unica per dichiarare volontà di cremazione, perché l’art.… ... Leggi il resto

Zone di rispetto cimiteriali…variabili

Fa discutere la realizzazione di una moderna struttura residenziale a ridosso del cimitero fra Campione d’Italia e Bissone.
Il caso internazionale si innesta sul filo di pochi, ma essenziali, metri: quelli che separano lo storico cimitero di Campione d’Italia e dell’annesso santuario del 1300 da una residenza in costruzione nel territorio di Bissone con accesso al lago.
Secondo la visione legislativa italiana, la residenza è troppo vicina al camposanto. Infatti, secondo la legge italiana, il vincolo cimiteriale prevede una distanza minima di costruzione di 200 metri.… ... Leggi il resto

Canone di manutenzione e canone per il recupero delle spese gestionali cimiteriali – 1/2

In alcuni ambienti in cui vi sia la cura ad assicurare costanza nella qualità dei servizi anche nelle fasi di evoluzione, vi è chi sta ponderando soluzioni, anche se finora poco percorse.
Una delle questioni rispetto a cui stanno emergendo attenzioni riguarda le ipotesi di prevedere l’attivazione di specifici canoni periodici di manutenzione dei manufatti sepolcrali, dato che in due contesti sono state introdotte, in una con norma di legge in altra con norma di regolamento regionale, disposizioni specifiche con le quali è stata prevista la facoltà di attivare specifici canoni aventi tale finalità, in entrambi i casi riferendosi alle concessioni date, fino a che sia stato ammissibile, in perpetuo.… ... Leggi il resto

Mondragone (CE): interrogati alcuni Ministri sulla situazione cimiteriale considerata irregolare

Il deputato Francesco Emilio Borrelli di Alleanza Verdi e Sinistra ha presentato interrogazione al Ministro dell’interno, al MEF e al Ministro per la Pubblica Amministrazione, sulla gestione dei servizi cimiteriali di Mondragone (CE) che, come denuncia l’Associazione Mondragone Bene Comune, sarebbero svolti abusivamente da soggetti estranei al Comune di Mondragone. L’interrogazione è consultabile al link aic.camera.it.
Nella sua interrogazione, Borrelli premette che “tutti gli interventi cimiteriali (sepolture, inumazioni, tumulazioni, esumazione, estumulazione, e altro) costituiscono servizi pubblici locali di interesse generale, a domanda individuale e a rilevanza economica, posti dalla legge in capo al comune, che li assolve, svolgendoli direttamente, con personale dipendente dello stesso oppure affidandoli in appalto ad aziende specializzate” e che “rientrando quindi – a tutti gli effetti – tra i servizi a domanda individuale, le tariffe per i servizi cimiteriali sono stabilite dal comune con apposita delibera allegata al bilancio di previsione”.… ... Leggi il resto

“Passeggiate nei piccoli cimiteri”: il nuovo libro di Claudio Visentin

La rassegna “Voci d’autore in Besurica” – promossa dall’Associazione Nuovi Viaggiatori in rete con la biblioteca comunale Besurica – ha presentato, nel secondo incontro del 2024, l’ultima opera dello scrittore Claudio Visentin, “Passeggiate nei piccoli cimiteri” (Ediciclo editore).
Claudio Visentin è docente universitario e firma del quotidiano Il Sole 24 Ore e nel suo volume ci accompagna in un viaggio tra memoria e storia a cavallo tra Emilia, Liguria, Piemonte e Lombardia.
Impreziosito dai disegni di Elena Bonini, il libro parte dai cimiteri e dalla memoria dei pochi abitanti rimasti, per ricostruire un dialogo tra i vivi e i morti.… ... Leggi il resto

Busto Arsizio: i progetti per il potenziamento dell’impianto di cremazione

L’assessore alle Politiche Istituzionali del Comune di Busto Arsizio ha recentemente illustrato i progetti comunali di potenziamento dell’impianto comunale di cremazione.
.
L’area in cui dovrebbe sorgere il nuovo forno crematorio, è quella dall’ingresso cimiteriale in via per Samarate (poco dopo quello attualmente in uso) fino a via Favana.
«Il crematorio attuale ha 20 anni, funziona, ma fa 1.200 cremazioni all’anno che sono un numero ridotto rispetto ai forni moderni.
Abbiamo fatto richiesta alla regione – spiega l’assessore – ed entro il 15 luglio 2024 dovremmo avere risposta e, se positiva, iniziare i lavori».… ... Leggi il resto

Positano: al parcheggio Liparlati un ascensore per raggiungere il cimitero collinare

A Positano è stato inaugurato il parcheggio Liparlati, dotato di un ascensore che, partendo dal parcheggio dalla SS163, supera oltre 60 metri di altezza, per raggiungere il cimitero comunale, sito in una zona collinare.
Il sindaco di Positano, Giuseppe Guida, ha espresso l’apprezzamento per l’importante opera pubblica, che consentirà a tutti di recarsi a visitare i propri cari in modo facile ed accessibile, diventando un simbolo di inclusione e di abbattimento delle barriere architettoniche.… ... Leggi il resto

Buone pratiche ecologiche con l’utilizzo di spazi cimiteriali anche per produrre energia elettrica

La città spagnola di Valencia ha adottato un piano innovativo per produrre energia pulita: trasformare i cimiteri in centri di energia verde installando pannelli solari. Il progetto, denominato Requiem in Power (RIP), mira a diventare la più grande fattoria solare urbana in Spagna.
Il progetto RIP prevede l’installazione di 6.658 pannelli solari in diversi cimiteri cittadini; di questi, 810 sono già stati posati.
Una volta completato, il progetto genererà oltre 440.000 kilowatt di energia e risparmierà 140 tonnellate di emissioni di carbonio ogni anno.… ... Leggi il resto

Badia Polesine (RO): la replica di uno dei proponenti l’impianto alle critiche dei NOCREM

Veniamo a conoscenza e pubblichiamo:


In risposta alle dichiarazioni pubbliche del consigliere comunale di Badia Polesine (RO) Luca Giusberti, rivolte anche al sindaco Giovanni Rossi, l’amministratore del “Tempio Crematorio Lombardo Srl”, Daniele Schena, ha preso parola riguardo le affermazioni fatte dal consigliere sia in consiglio comunale che durante la riunione del 14 maggio 2024 a Crocetta.
Come proponenti presso il Comune di Badia Polesine per la progettazione, costruzione e gestione di un Forno Crematorio presso il Cimitero della frazione di Crocetta, il Tempio Crematorio intende chiarire alcune argomentazioni emerse dalle dichiarazioni del consigliere Giusberti e durante l’assemblea pubblica del comitato “No Forno Crematorio”.

... Leggi il resto

Il corpo è un “oggetto”?

Due brevi flashes introduttivi. Qualche tempo fa, a cena con colleghi iberici (e rispettando le autonomie: catalani), si discuteva e, tra gli argomenti, era stata posta la questione se il trasporto di feretro rientrasse nella tipologia del “trasporto di cose”, oppure in quella del “trasporto di persone”, dato che la risposta per l’una oppure per l’altra comportava fare riferimento differenti regolazioni, anche in ambito dell’Unione europea.
In un video realizzato dal Ministero della cultura e relativo ad alcuni scavi archeologici avviati in una necropoli di un’area della Sicilia orientale, si dava conto che le operazioni propriamente di scavo contavano sulla partecipazione di stranieri accolti in un vicino centro per stranieri rifugiati.… ... Leggi il resto

Benevento: il comune raccoglie domande da cittadini interessati alla concessione di nuovi loculi da costruire

È stato pubblicato sul portale istituzionale del Comune di Benevento l’avviso pubblico della procedura per la realizzazione e l’assegnazione di loculi presso il Cimitero di Benevento, attraverso la modalità dell’autofinanziamento (con costruzione finanziata attraverso i proventi pagati dai cittadini interessati alla concessione d’uso).
L’avviso – consultabile in forma integrale cliccando VEDI, prevede la possibilità di presentare istanza per i residenti nel Comune di Benevento o per i non residenti che abbiano con residenti in città uno dei seguenti rapporti di parentela: un rapporto di coniugio (vedovo/a del coniuge deceduto); un grado di parentela in linea retta fino al 2° grado di ascendenza/discendenza (padre, nonno, figlio, nipote discendente); un grado di parentela in linea collaterale fino al 2° grado (fratello/sorella, nipoti) del defunto.… ... Leggi il resto