La mamma abbandonata, ovvero: “… ti avremo sempre nei nostri cuori …”

Spesso sulle iscrizioni, specie in alcune tipologie di sepolcri, si possono leggere testi quali: “… ti avremo sempre nei nostri cuori …”, oppure: “… non ti dimenticheremo mai …” o simili, testi che vogliono rappresentare una continuità tra i familiari ed i propri defunti.
Ed in prossimità del decesso le persone hanno, in tutta sincerità, l’auto-percezione di una durata infinita del lutto, anche se ciò non tenga conto (e in tali momenti non può tenersene conto) di come il lutto si muova secondo una serie di onde, con picchi (più o meno) in date topiche, che tendono progressivamente allo smorzamento e le cui lunghezze d’onda e frequenze sono tutt’altro che regolari e diversificate da persona a persona.… ... Leggi il resto

La mortalità a metà maggio ritorna sui valori attesi

Segnaliamo che la mortalità a metà maggio 2024, dopo oltre 4 mesi di valori inferiori alle attese, ritorna sulle ipotesi di previsione per il 2024, come può desumersi dai dati pubblicati settimanalmente dal SISMG.

Mrt8 14mag24.

Può essere di interesse per i lettori conoscere che gli abbonati Premium, dopo essersi loggarti, cliccando PANNELLO PREMIUM e sul bottone STATISTICHE, si possono analizzare i dati noti ad oggi della mortalità regionale 2024, con i confronti con i valori degli anni precedenti.… ... Leggi il resto

L’Associazione Orme di Persefone pone dieci domande ai candidati sindaci di Civitavecchia sul Cimitero Vecchio

A Civitavecchia l’Associazione Culturale “Orme di Persefone”, nata per la cura e la tutela del Vecchio Cimitero di Via Aurelia, ha pensato di rivolgere ai sei candidati sindaci di Civitavecchia alle prossime elezioni di giugno, dieci domande.
Di seguito si riporta integralmente la formulazione della singolare iniziativa:

“Gentile candidato, qualora venisse eletto da noi cittadini vivi ed in ossequio alla memoria dei nostri cittadini defunti, ci può aiutare a rispondere alle seguenti domande:
1) Perché il nuovo cimitero di Via Braccianese è ancora, dopo più di vent’anni, ancora clamorosamente sotto utilizzato?

... Leggi il resto

Danimarca: lapidi di argilla nei cimiteri per ridurre l’inquinamento

I cimiteri danesi si fanno portavoce della transizione ecologica, sostituendo le vecchie lapidi in granito con quelle in argilla, che risultano meno inquinanti.
La tradizione di utilizzare il granito per le lapidi crea infatti problemi ambientali, contribuendo in modo significativo alle emissioni di Co2, a causa della sua importazione da Paesi come India e Cina.
Uno scalpellino danese, Nikolaj Tymm-Andersen, ha quindi deciso di sostituire il granito con una risorsa locale, cioè l’argilla, che può essere cotta e indurita.… ... Leggi il resto

Verbania: entro luglio pronto il nuovo impianto di cremazione

A Verbania, lo scorso 27 febbraio, sono iniziati i lavori di smantellamento dell’impianto di cremazione, per lasciar spazio a quello nuovo, che sarà pronto entro il 30 luglio di quest’anno.
La capacità massima è di 11 cremazioni giornaliere e le tariffe saranno comprese tra i 418 euro per i residenti ed i 572 euro per i non residenti, a cui va aggiunta l’Iva.
Due le sale del commiato previste.
La concessione del forno per 21 anni e 6 mesi è stata affidata alla ditta Altair, con costi di realizzazione pari a 1.750.000 euro totalmente a carico della società concessionaria.… ... Leggi il resto

Cremona: interessante progetto di giardino delle rimembranze

A Cremona è stato approvato dalla G.M. il progetto per la realizzazione di giardino delle rimembranze, presso il cimitero principale.
Gli elaborati progettuali del “Giardino delle Rimembranze” hanno avuto il nulla osta della Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio per le Province di Cremona, Mantova e Lodi.
La realizzazione dell’opera sarà curata da AEM Cremona S.p.A., società in house del Comune.
Dato l’interessante sistema utilizzato per la dispersione delle ceneri, di seguito se ne riporta la descrizione.… ... Leggi il resto

SEFIT: a Roma si è discusso sulla regolamentazione tecnica dei crematori

Organizzato da SEFIT Utilitalia, si è svolto il 17 maggio 2024 a Roma, un importante incontro sotto forma di webinar sul tema della regolamentazione tecnica dei crematori e sui risultati di uno studio sulle emissioni in atmosfera.
Il webinar ha visto la presenza di studiosi ed esperti, delle associazioni di categoria (oltre la SEFIT, l’ANCI, la FIC) e degli Organismi governativi di riferimento: ISPRA, Ministero della salute, Ministero dell’ambiente e della sicurezza energetica, istituto superiore di sanità.… ... Leggi il resto

Cremazioni di resti mortali e dimensioni limite della urne cinerarie

L’art. 80, comma 4 D.P.R. 10 settembre 1990, n. 285 e s.m. recita: “4.- Le dimensioni limite delle urne e le caratteristiche edilizie di questi edifici vengono stabilite da regolamenti comunali.”
In numerose norne regionali si rinvengono disposizioni simili alla prima parte (dimensioni delle urne cinerarie), mentre per la seconda parte (caratteristiche edilizie degli edifici cellari, di cui al precedente comma 3) nulla si rintraccia.
Per questa parte si potrebbe anche convenire trattandosi di edifici localizzati nel cimitero, il quale, a propria volta, è localizzato all’interno del comune.… ... Leggi il resto

Utilitalia-SEFIT: la Settimana alla Scoperta dei Cimiteri Europei

Riceviamo e volentieri pubblichiamo il Comunicato Stampa di Utilitalia-SEFIT sulla WDEC – Week of Discovering European Cemeteries – dal 24 maggio al 9 giugno 2024.

COMUNICATO STAMPA UTILITALIA SEFIT
Attività di valorizzazione dei cimiteri italiani
SETTIMANA PER LA SCOPERTA DEI CIMITERI EUROPEI WDEC 2024
“Cimiteri alleati nella lotta comune contro il cambiamento climatico”

Roma, 20 maggio 2024

Utilitalia-SEFIT ha istituito nel 2015 un Tavolo Tecnico per la Valorizzazione storico-artistica e turistica dei cimiteri siglando protocolli di intesa prima con il Ministero della Cultura e successivamente con l’associazione ASCE Association of Significant Cemeteries in Europe, depositaria dell’Itinerario culturale del Consiglio d’Europa: European Cemeteries Route.

... Leggi il resto

Sepoltura di persone detenute

Dell’eventualità di decesso di persone detenute od internate si occupa l’art. 44, commi 2 e 3 della L. 26 luglio 1975, n. 354 “Norme sull’ordinamento penitenziario e sulla esecuzione delle misure privative e limitative della libertà”, che recita: “[II] La direzione dell’istituto deve dare immediata notizia del decesso di un detenuto o di un internato all’autorità giudiziaria del luogo, a quella da cui il soggetto dipendeva e al Ministero di grazia e giustizia. [III] La salma è messa immediatamente a disposizione dei congiunti.... Leggi il resto

Inghilterra: il cimitero di Highgate si rinnova e offre sepolture di pregio

Dopo aver ottenuto i finanziamenti per un’accurata sistemazione delle tombe, il cimitero vittoriano di Highgate ha recuperato e messo nuovamente a disposizione di eventuali interessati una serie di sepolture in un cimitero storico di pregio, che si estende su 15 ettari nel nord di Londra.
L’ingresso al cimitero è a pagamento perché non è finanziato da un’autorità locale, come la maggior parte degli altri cimiteri.
E ora si è deciso di recuperare tombe abbandonate da tempo – almeno 460 tombe inutilizzate da oltre 75 anni – per concederle per nuove sepolture.… ... Leggi il resto

Caserta: scoperti in una cava materiali e scarti di un cimitero

Nel corso di una perlustrazione nell’area golenale destra del Fiume Volturno, nell’ambito della campagna “Fiume Sicuro”, i militari del Nucleo Carabinieri Forestale di Formicola hanno rinvenuto in una cava dismessa del comune di Castel Campagnano, provincia di Caserta, materiali inerti non bonificati, terre e rocce da scavo contenenti vario materiale plastico, per un quantitativo stimato di circa 500 metri cubi.
Successivi accertamenti hanno permesso di risalire alla provenienza dei materiali, che sono risultati essere prodotti dalle attività di scavo e manutenzione eseguite nel cimitero locale di Castel Campagnano da un’impresa edile.… ... Leggi il resto

La detrazione spese funebri nel modello 730/2024

Chi nel corso del 2023 ha sostenuto spese funebri può beneficiare – nel modello 730/2024 – della detrazione IRPEF del 19 per cento.
La riduzione del 19 per cento dell’imposta da pagare spetta a chiunque effettui il pagamento delle esequie, a prescindere dal legame di parentela col defunto.
Il requisito di parentela, originariamente presente, è stato eliminato con la Legge di Stabilità 2016, che limitava l’accesso alla detrazione alle persone di cui all’art. 433 del codice civile (coniuge, figli o – in loro assenza – nipoti, genitori o – in loro assenza – nonni, bisnonni e trisnonni, fratelli e sorelle, suoceri, nuore e generi).… ... Leggi il resto

Pubblicato dalla Regione Campania l’elenco delle 490 imprese funebri autorizzate

La L.R. Campania 12 del 2001 modificata dalla 7 del 2013 art. 7 comma 3 ha previsto che per operare in Campania le imprese funebri e gli operatori cimiteriali dovessero essere iscritti ad uno speciale registro regionale.
La norma istitutiva così specifica:
la Giunta regionale, entro centottanta giorni dall’entrata in vigore della presente legge, tenuto conto delle proposte della Consulta di cui al Capo II, delibera la istituzione presso la Regione Campania del registro dei soggetti esercitanti l’attività funebre e di trasporto salme, autorizzati dai comuni a tale esercizio (sezione prima), nonché degli operatori addetti all’attività funebre e cimiteriale in possesso del titolo di qualifica professionale (sezione seconda) e delle aggregazioni di imprese previste dall’articolo 1 bis, comma 3, dell’allegato A, regolamentandoli con apposita normativa.... Leggi il resto

Dove riposano le salme dei cittadini stranieri che muoiono a Brescia?

La maggior parte dei defunti di fede islamica si trova nel campo islamico all’interno del cimitero monumentale del Vantiniano.
«Al momento — dice Luca Sarzina, responsabile del settore cimiteriale per Sanitaria servizi ambientali — le persone di fede musulmana sepolte nel campo sono un centinaio e l’attuale capienza dell’area adibita è di circa il 60%».
Una piccola minoranza chiede il rimpatrio della salma.
Nel prossimo futuro verrà realizzato nel Vantiniano un ossario comune islamico.
Nel Vantiniano non si trovano cinesi o indiani.… ... Leggi il resto

Trasporti funebri “precoci” e tendenze alla c.d. reciprocità

Con una certa frequenza leggi regionali hanno introdotto la possibilità che vi sia un trasporto di corpi di persone defunte anche prima dell’accertamento della morte, in alcuni casi introducendo la differenziazione terminologica tra “salma” e “cadavere”, termini che nel passato potevano essere considerati quasi, anche se non sempre, tra loro sinonimi, distinzione nettamente ricusata in una regione, come esplicitamente affermato nella Relazione al Consiglio regionale, in quanto avrebbe prodotto … confusioni [1].
La distinzione delle parole consentiva di regolare in modo differente il trasferimento dei corpi di persone defunte a seconda che avvenisse prima oppure dopo il determinarsi di certi eventi, di norma collegati all’accertamento della morte da parte del medico necroscopo (art.… ... Leggi il resto