Chiarito quando si può partecipare ad un funerale con autocertificazione (tra regioni diverse o tra comuni diversi)

A distanza di meno di una settimana dall’entrata in vigore dell’ultimo DPCM, il Governo ha fatto chiarezza in merito a ciò che è consentito e a ciò che invece è vietato negli spostamenti e, in particolare si è espresso su una delle domande che da settimane ci viene continuamente posta e cioè se si possa o meno andare fuori regione per partecipare ad un funerale. Il chiarimento è intervenuto con una FAQ pubblicata sul sito

Studio inglese solleva dubbi sulle aspettative di vita dei contagiati da Covid-19

Da uno studio effettuato dall’Università di Leicester, con il contributo dell’Ufficio delle statistiche nazionali inglese, è emersa la possibilità di un aggravamento del bilancio dei morti per Covid, in una finestra temporale posteriore più ampia, finora poco considerata. Le aspettative di vita di coloro, che hanno contratto il Covid-19 pur raggiungendo la guarigione, parrebbero abbassarsi notevolmente. La ricerca mostra che un terzo di tali persone, entro i cinque mesi successivi dalla guarigione, sarebbero stati ricoverati

Delibera n. 4 del 22 dicembre 2020 di chiarimento su condizioni per trasporto di rifiuti urbani dopo recenti modifiche al TU ambientale

Dal primo gennaio 2021, sono entrate in vigore effettivo diverse modifiche al codice ambientale apportate dal Decreto Legislativo n. 116/2020. Tra queste si ricorda come il decreto abbia cambiato la definizione di rifiuto urbano. A seguito di tale modifica normativa il Comitato Nazionale Albo Gestori Ambientali, con Delibera n. 4 del 22 dicembre 2020, ha stabilito che i soggetti iscritti nelle categorie 4 (raccolta e trasporto di rifiuti speciali non pericolosi) e 2-bis (produttori iniziali

Senigallia: la “truffa del bancomat” tentata anche con le onoranze funebri

Con l’ormai consolidato modus operandi della cosiddetta “truffa del bancomat”, che negli ultimi mesi ha interessato tantissime persone, un uomo ha pensato di estenderne l’ambito di applicazione anche alle imprese di pompe funebri. Un imprenditore funebre di Senigallia è stato contattato dal truffatore, per richiedere la tumulazione della salma di un parente deceduto all’ospedale di Torrette. L’uomo intendeva pagare subito ma, non potendo fisicamente recarsi sul posto, con la scusa di trovarsi all’estero, ha richiesto

Il Consiglio dei ministri proroga lo stato d’emergenza dovuto alla pandemia da COVID-19

Il Consiglio dei Ministri del 13 gennaio u.s., su proposta del Presidente Giuseppe Conte e vista la nota del Ministro della salute e il parere del Comitato tecnico scientifico, ha deliberato la proroga, fino al 30 aprile 2021, dello stato d’emergenza dichiarato in conseguenza della situazione di “emergenza di sanità pubblica di rilevanza internazionale” da parte della Organizzazione mondiale della sanità (OMS). Il testo differisce, conseguentemente il termine entro il quale potranno essere adottate o

Nuova Zelanda: nascono i Club delle Bare

Sono nati in Nuova Zelanda dei particolari luoghi di incontro ed aggregazione, per gli anziani del luogo: i cosiddetti Coffin Club – i Club delle Bare. Organizzate in vecchi magazzini, garage, o cantine, queste originali associazioni trasformano questi ambienti in luoghi, nei quali ci si costruisce la propria cassa da morto. A detta dei soci, questo strano modo di occupare le proprie giornate, dà loro l’opportunità di sentirsi ancora più disincantati nei confronti della propria

Pisa: il Sindaco invia scuse scritte alle famiglie che lamentavano la chiusura natalizia dei cimiteri

Durante il periodo natalizio i cimiteri della città di Pisa sono stati chiusi, a differenza di quelli dell’area limitrofa di San Giuliano, Cascina, Vecchiano e Vicopisano, regolarmente aperti. Alcune famiglie si sono lamentate presso l’Amministrazione, con echi pervenuti anche alla stampa, per non poter portare un saluto ai propri cari estinti, proprio durante un momento così particolare come il Natale. Il primo cittadino, Michele Conti, ha deciso di scusarsi pubblicamente, per quello che ha definito

Russia: il governo ammette che il numero delle vittime Covid è stato tre volte superiore a quello riportato

Tatiana Golikova, vice prima ministra russa, ha ammesso pubblicamente che il bilancio delle vittime legate al Covid è risultato tre volte superiore, a quanto riportato sinora in via ufficiale. Nuovi e più recenti dati forniti dal Rosstat – l’ufficio di statistica russo – dimostrano che più di 186.000 russi sono morti a causa del Coronavirus, rispetto ai 55.265 dichiarati ufficialmente dal Paese, evidenziando inoltre che, tra gennaio e novembre del 2020, si sono verificati 229.700

‘Ultimo saluto’ al 2020

Il parroco di Moretta – piccola frazione del Cuneese – ha pensato di dare l’”ultimo saluto” al 2020, anno della pandemia Covid, con una modalità originale: trattandolo come se fosse un servizio religioso di onoranza funebre, annunciato dall’affissione di un manifesto mortuario nell’apposita bacheca parrocchiale. Il manifesto così recita: Finalmente, dopo 366 giorni di agonia ed ansia da parte dei parenti tutti, è venuto a mancare l’Anno Ventiventi in Covid 19. Ne danno la lieta

Moncalieri (TO): al cimitero per Natale le minicar accompagnano i visitatori con difficoltà motorie

Torna al cimitero il servizio, garantito dal Comune di Moncalieri, di accompagnamento dei visitatori con difficoltà motorie, attraverso l’utilizzo di minicar elettriche. L’iniziativa, già proposta nel periodo della Commemorazione dei Defunti, aveva riscontrato un alto gradimento nei cittadini. Il servizio, totalmente gratuito grazie ai volontari che si sono messi a disposizione in tal senso, verrà garantito per tutto il periodo delle festività natalizie, limitatamente ai weekend ed ai giorni festivi e permetterà ai visitatori più

Padova: possibile ultimo saluto dei familiari ai morenti di Covid in rianimazione

A Padova, con il parere favorevole dei clinici e del Comitato Etico dell’Ospedale, si è dato vita ad un protocollo, per permettere ai familiari di stare accanto ai propri cari, ricoverati in gravi condizioni in rianimazione per Covid, per un ultimo saluto. La morte in solitudine è stato uno degli aspetti più drammatici dell’emergenza pandemica in corso. Tragico per i malati ed i loro familiari, ma anche doloroso per gli operatori sanitari. Solo alla tecnologia

Cisterna (LT): albero di Natale al cimitero in memoria delle vittime della strada

Nel Comune di Cisterna (Latina) è sorto un gruppo spontaneo di familiari, colpiti dalla straziante perdita di un proprio caro, a causa di un incidente stradale. Per evitare che il periodo natalizio – festa della famiglia per eccellenza – si rivelasse solo carico di dolore, tristezza e rimpianto, i parenti delle vittime si sono uniti nella decisione di collocare un albero di Natale all’ingresso del cimitero comunale di Cisterna, dedicato ai propri congiunti scomparsi. Gli

L’Italia resta il Paese europeo col maggior numero di decessi da Covid-19

In Italia si contano più di 64mila morti dovuti al Coronavirus, rispetto ai 57mila della Francia, ai 47mila della Spagna, ai 22.000 della Germania. Inoltre, la nostra nazione è quinta nel mondo, dietro Stati Uniti, Brasile, India, Messico, come certificato dall’osservatorio della Johns Hopkins University, che segue l’andamento mondiale della pandemia. Secondo Ricciardi, membro del board dell’Oms (Organizzazione Mondiale della Sanità), ex presidente dell’Iss (Istituto Superiore di Sanità) ed attuale consigliere scientifico del ministro della

Roma: tensioni al Cimitero Flaminio per le lunghe file dei carri funebri recanti i defunti

È scoppiata anche una lite fra gli autisti di agenzie funebri, incolonnati all’ingresso del Flaminio, che ha richiesto l’intervento delle locali autorità di Polizia e Carabinieri. Le autofunebri – in questo periodo – restano infatti in attesa anche due o tre ore, mettendosi in fila col numero assegnato, prima di poter deporre i defunti nella struttura cimiteriale. Le cause sarebbero imputabili, oltre alle criticità già evidenziatesi nella gestione complessiva dei cimiteri capitolini, ad una ridotta

E’ iniziata la discesa della mortalità COVID nella seconda ondata

Pare proprio che si sia entrati nella fase discendente anche della mortalità COVID! L’analisi dei dati settimanali, depurati così dall’andamento seghettato dell’inoltro giornaliero dei defunti COVID da parte dei sistemi regionali, ha finalmente evidenziato che l’andamento è discendente.Si noti il tracciato della linea rossa (seconda ondata) confrontato con quello blu (prima ondata). Occorreranno circa due mesi per riportare i numeri dei defunti COVID sotto i 500 alla settimana.

L’asincronia della pandemia da Covid in Europa

L’assoluta novità ed imprevedibilità della situazione pandemica da Covid, ai suoi esordi, ha richiesto mesi per raccogliere, sintetizzare ed analizzare i dati sulla mortalità complessiva nella popolazione, per comprendere appieno quanto la nuova situazione emergenziale epidemiologica avesse realmente inciso sull’aumento del numero dei decessi, rispetto alla media dell’anno precedente. Si evidenziano di seguito i dati dell’eccesso di mortalità in Europa, nelle prime 26 settimane dell’anno, rispetto alla media 2016-2019, così come forniti da Eurostat. Ad