Siena: la Socrem chiede la tempestiva riattivazione del crematorio nel rispetto della normativa ambientale

“Se ci sono prescrizioni tecniche da far osservare, l’azienda che gestisce l’impianto se ne faccia al più presto carico, ottemperando a quanto indicato, nell’ottica della tutela dell’ambiente, senza tuttavia che quello sul funzionamento del forno crematorio a Siena, diventi un dibattito strumentale sulla necessità o utilità o meno della pratica della cremazione”.
Lo sottolinea il Consiglio direttivo della So.Crem, Società per la cremazione di Siena, aggiungendo che “rispetto al dibattito in corso, invitiamo a considerare che quello del rito della cremazione è un diritto che investe il valore della persona rispetto alla sua volontà e alla sua libertà di scelta.… ... Leggi il resto

M5S: interrogato il Ministro della salute e altri sul perché non è ancora stata emanata una normativa sui crematori che si attende dal 2001

L’opposizione alla realizzazione del secondo crematorio di Genova è alimentata da Comitati di cittadini contrari e “sul fuoco” soffia anche la politica di opposizione. In particolare rappresentanti del PD hanno incontrato rappresentanti dei cittadini che contestano la realizzazione dell’impianto e lo stesso ha fatto il M5S, che si è fatto anche promotore di una interrogazione a risposta scritta del deputato ROBERTO TRAVERSI Al Ministro della salute, al Ministro dell’ambiente e della sicurezza energetica, al Ministro delle imprese e del made in Italy.… ... Leggi il resto

Gioie e dolori dati dall’applicazione del TUSPL – 3/3

Questo articolo è parte 3 di 3 nella serie TUSPL

Servizio di illuminazione elettrica votiva

Sulla natura giuridica del servizio di illuminazione elettrica votiva vi sono stati numerosi pronunciamenti di Tribunali Amministrativi Regionali e del Consiglio di Stato; inoltre è stato oggetto di un parere dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture (Avcp).

I giudici, in modo pressoché concorde, ritengono che il servizio diretto ad assicurare la illuminazione votiva dei cimiteri rientra pacificamente tra i servizi pubblici locali (Consiglio Stato, sez.… ... Leggi il resto

Il Gruppo Funecap Altair espande la sua rete di crematori in Europa acquisendo Facultatieve Group

Charterhouse Capital Partners LLP (“Charterhouse”), una delle più longeve società di private equity operanti in Europa, ha annunciato un paio di settimane or sono che la sua società in portafoglio Funecap Groupe, il secondo più grande fornitore di servizi funebri servizi e gestione dei crematori in Francia e principale operatore di crematori in Italia (dove opera col marchio Altair), ha acquisito Facultatieve Group.
Facultatieve è leader nella gestione dei crematori nel Nord Europa e il secondo più grande fornitore di attrezzature e manutenzione per crematori a livello globale.… ... Leggi il resto

Toscana: perplessità regionali sulla necessità di ulteriori impianti di cremazione

L’assessore al Diritto alla Sanità della Regione Toscana Simone Bezzini ha risposto qualche giorno or sono, nel corso del Consiglio regionale, all’interrogazione presentata dal consigliere Maurizio Sguanci (Italia Viva), in merito all’elaborazione del piano regionale di coordinamento per la realizzazione dei crematori da parte dei comuni toscani.
“Considerato che la tematica coinvolge molteplici aspetti di carattere sanitario, di salute collettiva, privatistica, urbanistica, territoriale ed ambientale – ha affermato l’assessore regionale toscano – mi riservo nelle prossime settimane di effettuare, in collaborazione con le strutture regionali competenti, una ricognizione sulla base della sollecitazione dell’interrogazione, al fine di pervenire a una valutazione ponderata della problematica anche alla luce del piano regionale della qualità dell’aria approvato nel luglio 2018”.… ... Leggi il resto

Gioie e dolori dati dall’applicazione del TUSPL – 2/3

Questo articolo è parte 2 di 3 nella serie TUSPL

Servizi cimiteriali e di cremazione

In Italia i cimiteri e i crematori, sono servizi pubblici locali per norma di legge e per di più essi sono servizi indispensabili di un comune, come previsto dall’art. 1 del D.M. interno, di concerto con MEF del 28/5/1993 [5]. I cimiteri appartengono esplicitamente al demanio comunale dal 1941 (approvazione del codice civile), ma di fatto da ben prima [6].… ... Leggi il resto

Presentato alla Camera il PDL “Disposizioni sulla sepoltura dei feti umani” dall’On.le Magi

Il 13 ottobre 2022 è stata presentata alla Camera dei Deputati la Proposta di legge:

MAGI: “Disposizioni sulla sepoltura dei feti umani” (AC72)

Il testo, che può essere visualizzato cliccando AC301, è stato assegnato il 9 novembre 2022 alla XII Commissione Affari sociali della Camera, per l’esame in sede Referente.
Per il successivo iter occorrono anche i seguenti pareri delle Commissioni I Affari Costituzionali, II Giustizia e V Bilancio e Tesoro.… ... Leggi il resto

Gioie e dolori dati dall’applicazione del TUSPL – 1/3

Questo articolo è parte 1 di 3 nella serie TUSPL

Alcune osservazioni generali

L’approvazione sul finire del 2022 del decreto di riordino dei servizi pubblici locali (D.Lgs.vo 23/12/2022, n. 201 “Riordino della disciplina dei servizi pubblici locali di rilevanza economica”, di seguito TUSPL), pubblicato sulla G.U. n. 304 del 30 dicembre 2022, è uno dei tanti tasselli normativi connessi con il PNRR. Esso incide sia sul settore funebre, che su quello cimiteriale e di cremazione.… ... Leggi il resto

Siena: temporaneamente sospesa l’attività del crematorio

A seguito di una ispezione dell’ARPAT presso il crematorio di Siena nei giorni scorsi, è stata emanata ordinanza regionale per la sospensione temporanea dell’attività per dar luogo a manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti.
Durante il sopralluogo “i campionamenti hanno evidenziato il superamento dei limiti di emissione… pertanto vi sono gli estremi di violazione” della normativa vigente. Di qui il verbale di Arpat che impartisce al gestore una serie di prescrizioni per poter riaccendere il tempio crematorio.… ... Leggi il resto

Messina: col cambio del gestore del crematorio breve sospensione del servizio

Da mercoledì 1 febbraio 2023, il servizio funebre con cremazione svolto al Gran Camposanto di Messina sarà sospeso sino a nuove disposizioni.
L’interruzione rende noto il Dipartimento comunale competente, si è resa necessaria per consentire il cambio gestore del relativo contratto.
Pertanto, considerato che la stessa Area Crematoria sarà chiusa, le ditte interessate su disposizione del Comune, dovranno far pervenire la salma da cremare inderogabilmente con cassa di legno e zinco, al fine di evitare problemi igienico-sanitari.… ... Leggi il resto

Genova: avanza la procedura per realizzare un nuovo forno crematorio

Il Comune di Genova prosegue l’iter per la realizzazione del nuovo forno crematorio nel cimitero di Staglieno.
La Giunta Municipale aveva indetto a metà del 2022 la procedura negoziata per individuare il soggetto che avrà l’affidamento in concessione per vent’anni, la progettazione, la costruzione e la gestione dell’impianto in regime di project financing. Ad aggiudicarsela, con un ribasso del 4 per cento è il raggruppamento temporaneo di impresa costituito da Crezza Srl – Tempio Crematorio Lombardo srl – Schena Servizi srl.… ... Leggi il resto

Villanova del Ghebbio (RO): il Comune vorrebbe autorizzare un crematorio, ma un comitato di cittadini si oppone

Il comune di Villanova del Ghebbo, in provincia di Rovigo, ha ricevuto una diffida riguardanti tutti i consiglieri dell’amministrazione comunale se dovessero continuare a sostenere l’approvazione del progetto di realizzazione di un crematorio.

Di seguito si riporta una parte della lettera fatta pervenìre all’amministrazione comunale da legale di un comitato di cittadini contrari al progetto:
“Su incarico del Comitato “Tutela ambiente e salute del territorio di Villanova del Ghebbo, in relazione all’ipotesi di realizzazione dell’impianto crematorio nel territorio comunale, anche a seguito delle osservazioni tecniche inoltrate al Presidente del Consiglio comunale a mezzo pec, con riferimento a tutte le ipotesi di criticità del progetto attuativo nelle stesse ampiamente evidenziate, con la presente invitano i destinatari della presente missiva a valutare, con estrema responsabilità civile e penale, tutti i possibili risvolti e conseguenze che possono derivare dalla realizzazione dell’opera a danno della collettività”.… ... Leggi il resto

Cinisello Balsamo: torna in funzione il crematorio dopo molti mesi di inattività

Dopo i lavori di ristrutturazione, è tornata in funzione la prima linea del Forno crematorio presente nel Cimitero nuovo di Cinisello Balsamo, in via dei Cipressi.
L’impianto era stato chiuso nel 2021 a seguito di un guasto importante. I lavori hanno visto la sostituzione di diverse parti tra cui i manicotti e l’essiccatoio.
Nel frattempo, in questi anni, l’Amministrazione comunale ha provveduto a bandire una gara per garantire un nuovo Piano di Gestione. La Società incaricata, vincitrice del bando, dopo aver effettuato il necessario controllo dei fumi e aver riscontrato valori nella norma, ha provveduto a riaprire la prima linea.… ... Leggi il resto

Ugento: il Comune lancia il bando per un project financing per la realizzazione di crematorio a servizio del basso Salento

La Provincia di Lecce ha disposto la realizzazione di tre forni crematori sul territorio salentino, ciascuno a servizio di una delle tre aree in cui geograficamente è stato suddiviso: nord, cento e sud.
Con Lecce e Caprarica, c’è Ugento che, tra i Comuni candidatisi, è stato scelto per servire il sud della provincia.
In una intervista pubblicata su “il Gallo” periodico locale, il Sindaco di Ugento ha fornito specifiche informazioni e rassicurazioni alla popolazione interessata sui sistemi di controllo che il Comune imporrà al gestore dell’impianto, che sarà scelto tra i promotori di finanza di progetto.… ... Leggi il resto

Presentato alla Camera il PDL “Disciplina delle attività funerarie” dall’On.le Vaccari

Il 13 ottobre 2022 è stata presentata alla Camera dei Deputati la Proposta di legge:

“Disciplina delle attività funerarie” (AC301)

Il testo, a firma dell’On.le Stefano Vaccari (PD – IDP), può essere visualizzato cliccando AC301, ed è stato assegnato il 22 dicembre 2022 alla XII Commissione Affari sociali della Camera, per l’esame in sede Referente.
Per il successivo iter occorrono anche i seguenti pareri delle Commissioni I Affari Costituzionali, II Giustizia (ex articolo 73, comma 1-bis, del regolamento, per le disposizioni in materia di sanzioni), V Bilancio e Tesoro, VI Finanze (ex articolo 73, comma 1-bis, del regolamento, per gli aspetti attinenti alla materia tributaria), VII Cultura, VIII Ambiente, X Attività produttive, XI Lavoro e XIV Politiche UE.… ... Leggi il resto

Palermo: il sindaco nominato commissario per l’emergenza cimiteriale. Il Governo ha stanziato 2 milioni per superare l’emergenza

L’emergenza sepoltura sarà affrontata a Palermo dal sindaco Roberto Lagalla che ha assunto i poteri di commissario straordinario per questa emergenza, che gli sono stati conferiti dal governo. Entro il 2023, grazie a procedure in deroga, l’emergenza, iniziata nell’autunno 2019, ci si augura che possa essere definitivamente superata.
La tempistica degli interventi è stata illustrata dal primo cittadino e dal ministro della Protezione civile Nello Musumeci. Il governo con la Finanziaria ha stanziato due milioni di euro.… ... Leggi il resto