Biocremazione dopo le esequie dell’arcivescovo anglicano sudafricano Desmond Tutu

Sabato 1 gennaio 2021 nella cattedrale di St. George a Cape Town, in Sudafrica, si sono tenuti i funerali dell’arcivescovo anglicano sudafricano Desmond Tutu, premio Nobel per la Pace nel 1984, morto lo scorso 26 dicembre a 90 anni. Le sue ceneri sono state interrate nella cattedrale, dopo la cremazione avvenuta con il procedimento dell’idrolisi alcalina. Tale tecnica, chiamata anche “biocremazione”, “cremazione verde” o “cremazione con l’acqua”, consiste non nel bruciare il corpo – come

Pandemia Covid: rinviate le fiere di settore Memoria Expo e Tanexpo

A causa del perdurare della situazione di emergenza Covid e delle conseguenti misure restrittive in atto sono stati comunicati i rinvii di due fiere del settore funerario italiano ed internazionale – Memoria Expo e Tanexpo – inizialmente previste, rispettivamente, nei mesi di marzo ed aprile. TANEXPO, auspicando una normalizzazione della situazione ora in atto e in stretto dialogo con le aziende espositrici, ha deciso di posticipare lo svolgimento della manifestazione, che avrà luogo a Bologna

Germania: archeologi trovano in una tomba merovingia lo scheletro di un cavallo senza testa accanto ai resti di un cavaliere

Un gruppo di archeologi ha indentificato in una tomba, presso la città di Knittlingen in Germania, di quello che è considerato come un autentico cimitero Merovingio, un cavallo senza testa sdraiato sul fianco sinistro accanto al corpo di un cavaliere. L’uomo, molto probabilmente il proprietario dell’animale e forse appartenente alla dinastia reale franca, è stato rinvenuto in una sepoltura databile tra 700 e 800 d.C. Gli esperti affermano che la dinastia Merovingia governò il popolo

Reggio Calabria: oltre 50 bare in attesa di essere tumulate

Nel più grande tra i 23 cimiteri comunali di Reggio Calabria reggini vi sono 52 salme che attendono la sepoltura. Un problema che ha diverse origini, denunciato già dallo scorso dicembre 2021, quando le prime bare indisponibili alla tumulazione erano state temporaneamente poste nella cappella cimiteriale. Da allora i feretri hanno cominciato ad accumularsi fino a riempire l’intero spazio. Alcuni sono poggiati a terra, separati dal pavimento dalle stecche di legno che li sorreggono. Altri

Monza: necessario un milione di euro per spianare la terra accumulata al cimitero

All’interno del cimitero di via Foscolo a Monza è cresciuta progressivamente nel corso degli anni una montagna di terra, inerti, metalli, legname derivante dai residui di attività e manutenzione del camposanto. Il cumulo è cresciuto fino a toccare i 9.220 metri cubi e, con esso, sono lievitati i prezzi delle operazioni per smantellarlo: sono stati stimati costi fino a quasi 920.000 euro per lo smaltimento in discarica. La giunta ha, quindi, deciso di suddividere l’intervento

Reggio Calabria: la procura indaga al cimitero di Condera

Il cimitero di Condera, il più grande della città di Reggio Calabria, è sotto esame della Procura per analisi sul materiale – riconducibile a rifiuti speciali – accumulato nei cassoni previsti per l’espletamento delle operazioni cimiteriali di estumulazione programmate. La Procura vuole capire se le procedure seguite siano state regolari e sono in corso analisi sul materiale che dovrebbe poi essere destinato a smaltimento. Per il momento comunque non c’è nessuno iscritto nel registro degli

Napoli: fermati e posti sotto sequestro due carri funebri privi di assicurazione

Due carri funebri che viaggiavano senza assicurazione sono stati sequestrati dai Carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli. E’ successo nel quartiere di San Pietro a Patierno. Peraltro uno dei due carri aveva anche una bara a bordo ed è stato necessario spostare il defunto in un altro mezzo. Per i titolari dei veicoli multe salate e sequestro amministrativo dei carri.

Affidati ad AGS i servizi cimiteriali di Peschiera, Lazise, Colà e Pacengo

A partire da quest’anno – e per un periodo sperimentale di due anni – il servizio di gestione e custodia dei tre cimiteri comunali di Lazise e delle frazioni di Colà e di Pacengo è stato affidato alla società Azienda Gardesana Servizi (AGS). La società è partecipata da venti Comuni del Lago di Garda e dell’entroterra e, oltre a gestire il servizio idrico integrato, si è, recentemente, trasformata in multiservizi. L’accordo prevede un costo annuo

Poggioreale (NA): disposto l’allargamento della zona di sequestro nel cimitero Monumentale

È stato disposto il sequestro – da parte della Procura di Napoli – di tutta la zona del cimitero Monumentale di Poggioreale, che si trova sul lato del forno Crematorio, a seguito del crollo avvenuto tra il 4 e il 5 gennaio scorso. I tecnici, che stanno compiendo i rilievi, dovranno valutare oltre ai danni anche la presenza di ulteriori lesioni o pericoli nelle zone circostanti. Parallelamente prosegue il riconoscimento delle salme dei defunti fuoriuscite

Feltre (BL): posizionata targa commemorativa nella sezione austro-ungarica del cimitero

Il cimitero di Feltre continua nell’opera di restituire identità ai caduti di guerra. Nella sezione austro-ungarica del cimitero si è quindi pensato di posizionare la targa commemorativa di un pilota di origini morave, Hans Folk, protagonista di importanti episodi bellici nella zona di San Martino di Castrozza, poi abbattuto dagli inglesi e morto a Feltre ventisettenne il 15 giugno 1918. Il pilota venne sepolto a Feltre, esumato nel 1926 e ri-sepolto nel cimitero del suo

Il fascino dei cimiteri vecchi e abbandonati

In Italia, da nord a sud, è presente un gran numero di cimiteri abbandonati, alcuni dei quali sono diventati delle vere e proprie attrazioni turistiche. In provincia di Genova ne è presente uno a Favale di Malvaro, costruito a metà del 1800 per ospitare i defunti membri della famiglia Cereghino, convertiti alla fede Valdese; un altro a Carasco, costruito alla fine della prima guerra mondiale e presto abbandonato con spostamento dei cadaveri ivi sepolti. Oggi

Trento: un progetto di audioguida per il Cimitero Monumentale

È stata presentata in anteprima l’audioguida realizzata per Cimitero di Trento avvalendosi di un team di attrici professioniste e di alunni delle scuole superiori cittadine in un progetto di Alternanza Scuola Lavoro. Sono sufficienti un cellulare e delle cuffiette e la presentazione viene avviata tramite QR-code. La voce guida accompagna l’utilizzatore passo passo, per circa un’ora, all’interno del Monumentale, con lo scopo di raccontare 200 anni di vita della città attraverso il cimitero, le sue

Solarussa (OR): l’antico cimitero ritrova il suo splendore

È in atto la riqualificazione di un chilometro quadrato di area, nei pressi della Chiesa delle Anime di Solarussa, ora in stato di abbandono e degrado. E anche l’antico cimitero di epoca barocca, di grande interesse storico e artistico – noto come Su campusantu ecciu – ritroverà il suo antico splendore. Il progetto è stato redatto dall’architetto Danilo Scintu, mentre i lavori sono stati assegnati ad una ditta di Aritzo. L’intervento complessivo, finanziato dall’assessorato regionale

Massa: si procede con lo studio di fattibilità sulla gestione, ristrutturazione e manutenzione cimiteriale

Dopo una manifestazione di interesse, a cui hanno partecipato sei ditte, l’amministrazione comunale di Massa ha ritenuto vantaggiosa la proposta del Raggruppamento temporaneo di impresa di Altair Funeral srl, Edilver Srl e Sercim Srl, per la gestione e manutenzione dei cimiteri di Mirteto, Turano, Canevara, Forno, Casania, Resceto, Pariana, Altagnana e Antona e per importanti lavori di ristrutturazione del cimitero di Mirteto. Adesso si procederà alla valutazione di pubblico interesse dello studio di fattibilità. L’idea

Palermo: continua la situazione problematica al cimitero dei Rotoli

Non accenna ad attenuarsi la scandalosa situazione del cimitero dei Rotoli a Palermo, dove giacciono ancora insepolte circa 940 bare. La trasformazione della sezione 473 del cimitero in campo di inumazione, per ospitare quasi 400 defunti, non è ancora stata avviata, nonostante il progetto previsto dall’amministrazione comunale lo scorso anno. Tale progetto prevedeva una serie di terrazzamenti dove posizionare le diverse file delle sepolture ad inumazione, ad un costo calmierato di 160 euro con concessione

Palermo: due medici ASL denunciati per aver falsificati verbali di estumulazione

Rischiano di finire sotto processo per falso due dirigenti medici dell’Asp di Palermo G.C. e G.R. La Procura della Repubblica di Palermo ha chiesto per loro il rinvio a giudizio per aver falsificato i verbali di estumulazione di alcune salme al cimitero dei Rotoli. L’udienza è stata fissata davanti al giudice per l’udienza preliminare il prossimo 2 marzo 2022. La posizione dei due dirigenti è stata stralciata dal troncone principale del processo che vede coinvolte

Load More