[Fun.News 3540] Cambio di responsabilità in SEFIT

Nella Commissione funeraria nazionale che si è svolta il 28 novembre 2019, a Roma, è stata data notizia dei cambiamenti di vertice in Utilitalia SEFIT.La Responsabile nazionale, dr.ssa Valeria Leotta, ha annunciato che dal prossimo gennaio 2020 tornerà come consulente di Utilitalia SEFIT, il Dr. Sereno Scolaro che, per gravi motivi di famiglia, aveva rinunciato in passato all’incarico. Il Dr. Scolaro si occuperà in particolare degli aspetti normativi del settore funerario, per conto della SEFIT.Cessa

[Fun.News 3229] SEFIT: la “città dei morti” ha bisogno di una svolta culturale di pari intensità a quella in atto nelle “città dei vivi”

Il messaggio che quest’anno SEFIT Utilitalia intende veicolare in occasione della Commemorazione dei Defunti è quello per cui la “città dei morti” ha bisogno di una svolta culturale di pari intensità a quella in atto nelle “città dei vivi”. La riflessione comincia in questi giorni, dove tradizionalmente questi temi vengono posti all’attenzione del grande pubblico e degli studiosi, per poi giungere a sintesi nel corso di un seminario nazionale su Architettura ed Urbanistica cimiteriale che

[Fun.News 3117] E’ partito il rilevamento SEFIT per le cremazioni italiane svolte nel 2016

La Utilitalia SEFIT qualche giorno or sono ha spedito ai gestori di crematori italiani, con propria circolare p.n. 632/2017/AG del 18 gennaio 2017, una comunicazione con l’usuale richiesta di inoltro di dati statistici, questa volta per il 2016.La comunicazione consta di 3 parti:1) la prima riguarda le cremazioni svolte in ciascun impianto, distinte tra cadaveri, resti mortali2) la seconda i parametri qualitativi e tariffari utilizzati (come ad es. i tempi medi di attesa per effettuare

[Fun.News 3075] SEFITDIECI 2016 a Caserta

Il tradizionale appuntamento annuale di approfondimento di temi concernenti il settore funebre e cimiteriale organizzato da Utilitalia SEFIT si è tenuto a Caserta l’intera giornata di VENERDÌ 7 OTTOBRE 2016, presso la locale Camera di Commercio.E’ stata la prima uscita in grande stile per il nuovo responsabile della Sefit, Pietro Barrera. E il risultato è stato ottimo per i contenuti; appena discreto per la partecipazione: circa 50 persone, per lo più provenienti dal Nord e

Alcune interviste fatte a margine di SEFITDIECI 2015

Ecco le prime interviste pubblicate sui lavori di SEFITDIECI 2015, svoltisi a Torino l’11 dicembre 2015. Sen. Stefano Vaccari E’ i primo firmatario dell’AS161 e di un emendamento alla legge di stabilità per cambiare il sistema di detrazioni fiscali, l’inserimento di un bonus ristrutturazioni tombe e una modifica del regime IVA per l’intero comparto funerario. L’intervista verte sulla situazione dei cimiteri monumentali. Per a cronaca l’emendamento non è stato approvato per carenza di copertura finanziaria.  

TG.fun su SEFITDIECI ed. 2015, svoltosi a Torino

E’ on line il TG.fun del 14 dicembre 2015, trasmesso da www.funerali.org. Poco più di cinque minuti dedicati ad un tema di interesse del settore funebre o cimiteriale italiano, con analisi e risposte a domande di un nostro esperto. Questa puntata del nostro TG funerario d’approfondimento riguarda una sintesi dei lavori e dei temi sviluppati durante il forum SEFIT 10 tenutosi a Torino l’11 Dicembre 2015. La SEFIT non ha fatto mistero nell’organizzare questo evento

ANCI E UTILITALIA, DOCUMENTO SU POLITICHE PER SERVIZI CIMITERIALI E FUNEBRI

I Presidenti delle Associazioni ANCI e Utilitalia – Piero Fassino e Giovanni Valotti – hanno firmato nei giorni scorsi un documento di principi condivisi sulle politiche dei servizi funebri e cimiteriali italiani. Dopo una analisi dell’attuale interesse dei Comuni per il settore, richiamante le varie forme di gestione possibili e praticate, il documento interviene sulle politiche più opportune, secondo i firmatari, per affrontare i problemi gestionali attuali e futuri, sia in ambito cimiteriale che funebre,

Intervista a Gilberto Giuffrida, Presidente Commissione funeraria di Federutility SEFIT

Pone le domande Carlo Ballotta Domanda CB: Una volta, con oneri a carico della fiscalità generale, le funzioni di polizia mortuaria erano “sociali” o affidate dalla tradizione, per l’aspetto rituale, alla Chiesa, attraverso l sue articolazioni più periferiche, cioè le parrocchie adesso, invece, si parla, appunto di mercato dei servizi funerari, ponendone in evidenza l’aspetto economico e patrimoniale. In questo contesto “desacralizzato” e destrutturato quale spazio possono ritagliarsi le imprese pubbliche, e con quale “mission”

TG.fun del 4/2/2015 su cosa si è detto al forum SEFITDIECI ’14

E’ on line il TG.fun del 4 febbraio 2015, il videoquindicinale trasmesso da www.funerali.org. Poco più di cinque minuti dedicati ad un tema di interesse del settore funebre o cimiteriale italiano, con analisi e risposte a domande di un nostro esperto. Questa puntata del nostro TG funerario d’approfondimento è dedicata interamente al forum SEFITDIECI ’14. Si è tenuto a Roma, nella giornata di venerdì 30 gennaio 2014, presso la sede di Federutility, il consueto seminario

Nominati i vertici della Sefit

Il 23 ottobre 2014 si è insediata, a Bologna, la nuova commissione funeraria Sefit, presente l’ing. Emanuela Cartoni, Responsabile dell’area Idrico ambientale della Federutility, da cui dipende funzionalmente SEFIT.La Commissione funeraria, ora è presieduta dal sig. Gilberto Giuffrida di Torino. Nella sua prima riunione la commissione ha affrontato la definizione della sua articolazione funzionale.Cosicché è stato nominato Coordinatore tecnico della Commissione funeraria Gabriele Righi di Parma.Successivamente è stato nominato il Gruppo di coordinamento, e sono

La riforma del settore funerario, AS1611, fa discutere

Non c’è stato tempo di svolgere la conferenza stampa di presentazione del disegno di legge AS1611, Disciplina delle attività funerarie, da parte del Sen. Vaccari ed altri, l’8 ottobre a Roma, nella sala Nasserya del Senato, che è partita lancia in resta la Federcofit, lamentandosi di essere stata esclusa dal tavolo, al momento in cui si costruiva il testo. Più misurata la reazione di Feniof, più attenta ai temi concreti contenuti nel DDL. EFI, ASNAF

Il pensiero di Giovanni Valotti, nuovo presidente di Federutility

Capitalismo municipale alla prova di Giovanni Valotti ARTICOLO pubblicato su Il Sole 24 Ore del 21 agosto 2014 La storia delle imprese municipali ha una lunga tradizione. Molte di queste hanno consentito di infrastrutturare i territori e sono state protagoniste dello sviluppo di servizi pubblici essenziali. I settori in cui le stesse insistono – ambiente, energia, acqua e trasporti – sono al tempo stesso strategici per il paese e fondamentali per la qualità della vita dei cittadini.Per

Presidente ANCI: sulle partecipate si può cambiare coinvolgendo capitali ed esperienze private

“Permettere alle società di quotarsi in Borsa. Solo così le si costringerà a razionalizzarsi e a ristrutturarsi per presentarsi con i conti in ordine e, una volta quotate, attingere dal mercato quei capitali che servono loro per la propria attività". E’ questa la prima ricetta per le Partecipate che Piero Fassino, sindaco di Torino e presidente dell’Anci, propone in un’intervista pubblicata sull’edizione odierna de La Stampa. "Molte di queste società agiscono in regime di concessione.

Intervista sulla recente Fiera Tanexpo e sulla situazione del settore funerario italiano

Avete presente le interviste alla Gigi Marzullo, poco dopo mezzanotte, sui temi più disparati? Ebbene la Redazione del nostro sito (per l’eccezionalità della giornata: abbiamo raggiunto e superato con questi i 4.000 articoli pubblicati) è riuscita a catturare, per tre quarti d’ora, l’ing. Daniele Fogli, Responsabile dell’attività internazionale della Sefit, e a sottoporlo ad un fuoco di fila di domande.Il tutto attraverso una intervista via skype, poi riversata su www.funerali.org.Chi ha voglia di capire cosa

Cronaca di Sefitdieci edizione 2013

Il tradizionale appuntamento SEFITDIECI, nell’edizione 2013, svoltasi a Roma il giorno 27 settembre 2013, si è riconfermato come uno dei momenti di maggior spessore per l’analisi del quadro relativo al settore funerario italiano e delle medicine da somministrare al malato. Presenti circa una cinquantina di persone, si sono avvicendati al microfono, nella prima parte della giornata, diversi oratori che hanno approfondito i temi caldi con relazioni esaustive. Dopo il saluto del nuovo Direttore Generale di

Load More