TAR Veneto, Sez. II, 20 gennaio 2023, n. 94

TAR Veneto, Sez. II, 20 gennaio 2023, n. 94

Pubblicato il 20/01/2023
N. 00094/2023 REG.PROV.COLL.
N. 00077/2020 REG.RIC.

REPUBBLICA ITALIANA
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO
Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Veneto
(Sezione Seconda)
ha pronunciato la presente
SENTENZA
sul ricorso numero di registro generale 77 del 2020, proposto da
< omissis > s.r.l.s., in persona del legale rappresentante pro tempore, rappresentato e difeso dall’avvocato Antonio Amore, con domicilio digitale come da PEC da Registri di Giustizia;
contro
Comune di Pramaggiore, in persona del Sindaco in carica, rappresentato e difeso dall’avvocato Alessandro Pizzato, con domicilio digitale come da PEC da Registri di Giustizia e domicilio eletto presso il suo studio in Padova, Piazzale Stazione, 7;
per
l’accertamento:
– della formazione del silenzio-assenso relativamente alla richiesta di rilascio di un permesso a costruire di un forno di cremazione, presentata dalla società ricorrente al Comune di Pramaggiore (VE), in data 06.11.2018;
– risarcimento dei danni ingiusti patiti e patiendi dalla società ricorrente per difetto dell’illegittimo esercizio dell’attività amministrativa o dal mancato esercizio di quella obbligatoria, ed in particolare del danno subito in conseguenza dell’inosservanza del termine di conclusione del procedimento ai sensi dell’art.… ... Leggi il resto

TAR Piemonte, Sez. I, 17 gennaio 2023, n. 61

TAR Piemonte, Sez. I, 17 gennaio 2023, n. 61

Pubblicato il 17/01/2023
N. 00061/2023 REG.PROV.COLL.
N. 00209/2015 REG.RIC.
N. 00273/2020 REG.RIC.
N. 01213/2021 REG.RIC.

REPUBBLICA ITALIANA
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO
Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte
(Sezione Prima)
ha pronunciato la presente
SENTENZA
sul ricorso numero di registro generale 209 del 2015, proposto da
Socrem – Società per la Cremazione di Torino, in persona del legale rappresentante pro tempore, rappresentata e difesa dagli avvocati Riccardo Montanaro, Laura Ferrua Magliani, con domicilio eletto presso lo studio Riccardo Montanaro in Torino, via del Carmine, 2;
contro
Comune di Torino, in persona del Sindaco pro tempore, rappresentato e difeso dagli avvocati Giuseppina Gianotti, Susanna Tuccari, con domicilio digitale come da PEC da Registri di Giustizia;
Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, in persona del legale rappresentante pro tempore, rappresentato e difeso dall’Avvocatura Distrettuale dello Stato, domiciliataria ex lege in Torino, via Arsenale, 21;
nei confronti
Afc Torino Spa, non costituito in giudizio;
sul ricorso numero di registro generale 273 del 2020, proposto da
Società per la Cremazione di Torino – Socrem, in persona del legale rappresentante pro tempore, rappresentata e difesa dagli avvocati Riccardo Montanaro, Laura Ferrua Magliani, con domicilio digitale come da PEC da Registri di Giustizia e domicilio eletto presso lo studio Riccardo Montanaro in Torino, via del Carmine, 2;
contro
Comune di Torino, in persona del Sindaco pro tempore, rappresentato e difeso dagli avvocati Giuseppina Gianotti, Susanna Tuccari, con domicilio digitale come da PEC da Registri di Giustizia;
sul ricorso numero di registro generale 1213 del 2021, proposto da
Società per la Cremazione di Torino – Socrem, in persona del legale rappresentante pro tempore, rappresentata e difesa dagli avvocati Riccardo Montanaro, Laura Ferrua Magliani, con domicilio digitale come da PEC da Registri di Giustizia;
contro
Comune di Torino, in persona del Sindaco pro tempore, rappresentato e difeso dagli avvocati Giuseppina Gianotti, Susanna Tuccari, con domicilio digitale come da PEC da Registri di Giustizia;
nei confronti
Patrigest Spa, non costituito in giudizio;
per l’annullamento
quanto al ricorso n.… ... Leggi il resto

Viterbo: fermo per guasto l’impianto crematorio

Dalla metà di novembre si è verificato un guasto all’impianto crematorio di Viterbo, che ne ha causato il fermo.
La sostituzione dello scambiatore guasto è prevista fra la fine di gennaio e gli inizi di febbraio, visto che il pezzo da sostituire deve essere all’uopo fabbricato.
La società Silve ha offerto la possibilità di portare le salme all’impianto crematorio di Firenze – sempre gestito dalla stessa – senza aggravio della tariffa. Le spese di trasporto restano però a carico dell’utente.… ... Leggi il resto

Riforma dei servizi pubblici locali: Governo ha approvato in via definitiva il testo

Il Consiglio dei Ministri, nella riunione del 16/12/2022 ha approvato, in esame definitivo, un decreto legislativo relativo al riordino della disciplina dei servizi pubblici locali di rilevanza economica, ai sensi dell’articolo 8 della legge 5 agosto 2022, n. 118 (legge annuale sulla concorrenza).
Il decreto si inserisce nel quadro delle norme adottate in attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR), che prevede la razionalizzazione della normativa sui servizi pubblici locali, con la finalità di promuovere dinamiche competitive che possono assicurare la qualità dei servizi pubblici e i risultati delle gestioni, nell’interesse primario di cittadini e utenti.… ... Leggi il resto

Palermo: nuova battuta di arresto sull’adeguamento del forno crematorio

Ennesima battuta di arresto sul forno crematorio del cimitero dei Rotoli di Palermo.
È emerso che il Comune non ha mai avuto l’autorizzazione ambientale necessaria che avrebbe dovuto rilasciare l’assessorato Territorio e ambiente della Regione per essere messo in esercizio.
E questa situazione blocca l’iter per la realizzazione dei previsti interventi di adeguamento. Per cui il forno, fermo da due anni, rimane ancora spento e i tempi per la sua riattivazione – previsti per febbraio 2023 – si allungano ulteriormente.… ... Leggi il resto

Lodi: forno crematorio ancora fermo

Il crematorio di Lodi è di nuovo fermo, dopo il blocco risalente a fine luglio.
L’impianto era stato fermato per la necessità di effettuare una sostituzione ad un paio di bruciatori.
All’epoca, l’amministrazione comunale stimava che l’operatività del forno potesse riprendere nel mese di settembre.
Il Comune di Lodi aveva comunque stilato una convenzione con un’altra città, per far risparmiare i cittadini e per preparare nel contempo una gara per assegnare la realizzazione di un secondo forno a una società pronta ad occuparsi anche della manutenzione dei cimiteri.… ... Leggi il resto

Udine nuovo tempio crematorio a Paderno: riparte l’iter dopo il pronunciamento del Consiglio di Stato

È ripartito l’iter per il nuovo tempio crematorio da realizzarsi a Paderno, a seguito del pronunciamento del Consiglio di Stato, che ha confermato la correttezza dell’operato dell’amministrazione comunale nell’esclusione di Altair Funeral e della relativa rete temporanea di imprese dalla gara per la gestione del nuovo tempio crematorio. All’origine del contenzioso vi era la diversa interpretazione dei requisiti previsti dal bando di gara.
Il Sindaco ha comunicato che ora la commissione potrà procedere all’apertura della busta economica e all’aggiudicazione della gara, dando il via ai lavori di realizzazione di un’opera necessaria per rispondere alla crescente domanda di cremazioni della città, che contribuirà anche alla riduzione dell’inquinamento atmosferico rispetto alle emissioni prodotte dall’impianto attualmente utilizzato presso il Cimitero di San Vito.… ... Leggi il resto

Molise: la realizzazione del primo tempio crematorio regionale incontra nuove difficoltà

Il progetto di un forno crematorio nel cimitero di Larino in Molise è al centro di polemiche nel paese, con una presa di posizione del Pd che annuncia una manifestazione pubblica – il 5 dicembre prossimo, alle 17.30, nella sala di comunità in largo Pretorio – contro quella che viene definita una “scelta non partecipata e che non ha considerato il territorio e il suo sviluppo, i cittadini e la loro salute”.
Il sindaco Giuseppe Puchetti ha precisato di rimando che, prima di approvare la proposta con delibera di giunta, si sono valutati attentamente sia l’aspetto ambientale che della salute pubblica, facendo riferimento a diversi studi scientifici ed alle valutazioni ambientali di strutture simili e visitando un impianto di cremazione simile.… ... Leggi il resto

Sefit10 2022: a Ferrara il tradizionale Forum annuale delle imprese pubbliche del settore funerario

Quest’anno il tradizionale Forum “SEFIT10” della Federazione delle imprese del settore funerario aderenti a Utilitalia, ha avuto luogo lo scorso 25 novembre 2022, finalmente in presenza dopo due anni di modalità on-line per la pandemia da Covid, nella suggestiva cornice di Ferrara.
Due sono state le tematiche individuate come oggetto dello scambio di esperienze, di confronto e valutazione per tracciare le possibili, eventuali, linee di cambiamento.
In primis l’evoluzione degli scenari energetici per i crematori, con focus sugli effetti dell’aumento del prezzo del gas e dell’energia elettrica sul servizio di cremazione, causato dalla crisi europea accentuata dal conflitto tra Russia e Ucraina e sul conseguente processo, in atto, della cosiddetta transizione energetica.… ... Leggi il resto

Abruzzo: a San Salvo proposto un parco urbano al posto del Tempio Crematorio

La Minoranza del Consiglio Comunale di San Salvo ha presentato una mozione per modificare il Piano Regolatore Cimiteriale e i documenti allegati, per eliminare dagli stessi l’area individuata per la costruzione del Tempio Crematorio ed avviare al contempo un tavolo di lavoro per la progettazione di un grande parco urbano nelle adiacenze del Cimitero comunale.
I Consiglieri comunali Fabio Travaglini, Marika Bolognese, Emanuela Tascone, Antonio Boschetti, Nicola Argirò e Gianni Mariotti chiedono poi che il piano venga ripresentato in Consiglio per la nuova approvazione, ribadendo la ferma contrarietà alla costruzione di un Tempio Crematorio in pieno centro abitato.… ... Leggi il resto

Villanova del Ghebbo (RO): Il sindaco fa il punto sul previsto impianto di cremazione

Il Sindaco di Villanova del Ghebbo, Gilberto Desiati, nel corso di una recente intervista ha ricordato gli step che hanno portato alla previsione di un investimento pubblico per la realizzazione di un forno crematorio nel Polesine, finalizzato a garantire un servizio di pubblica utilità a tutta la cittadinanza, in linea alle nuove tecnologie del settore ed in linea con gli standard ambientali europei più avanzati e con risparmi importanti per il cittadino.
Già nella primavera del 2018 il Comune di Villanova del Ghebbo ricevette una proposta di partenariato pubblico privato attraverso il ricorso alla finanza di progetto per la realizzazione di un’area di cremazione, cui seguì un incontro pubblico a cui parteciparono i promotori, un professore universitario e rappresentanti delle associazioni ambientaliste, per approfondirne temi quali il funzionamento ed i rischi ambientali.… ... Leggi il resto

Sanremo: fissata la data di inaugurazione del nuovo Tempio Crematorio

È stata fissata per il 21 ottobre p.v. alle ore 10.30 l’inaugurazione del nuovo Tempio Crematorio di Sanremo realizzato presso il cimitero di via Armea.
In questi giorni sono in corso le operazioni preliminari di messa in esercizio dell’impianto realizzato dalla società concessionaria Thymamai srl, partecipata dalla Giò Costruzioni srl di Sanremo e dalla Altair Funeral srl di Bologna.
La nuova struttura è dotata di due linee di cremazione, di una sala del commiato ove svolgere cerimonie personalizzate alla presenza eventuale di cerimoniere e di un musicista, di una sala per la cerimonia di riconsegna delle urne e dei locali tecnici ed amministrativi.… ... Leggi il resto

La Spezia: approvato il piano di fattibilità per la realizzazione dell’impianto di cremazione

È arrivato il via libera dalla giunta comunale al progetto di fattibilità tecnica ed economica per la realizzazione del nuovo impianto di cremazione al cimitero comunale dei Boschetti a La Spezia.
A presentarlo, l’Ati, guidata dalla Altair Funeral, che investirà oltre 4 milioni di euro nell’ambito del piano per la progettazione e la realizzazione del nuovo impianto e per la gestione del servizio di cremazione.
Oggi le percentuali di chi sceglie la cremazione delle salme dei propri cari si attestano attorno al 60 per cento ed il nuovo impianto, che avrà una potenzialità di cremazione quasi doppia rispetto all’attuale, consentirà al Comune di rispondere anche a eventuali domande di cremazione che arriveranno dagli altri comuni della provincia e dalle zone limitrofe.… ... Leggi il resto

Sanremo: in ottobre si inaugura il nuovo tempio crematorio

L’inaugurazione del tempio crematorio di Valle Armea a Sanremo (IM) slitta ancora al prossimo ottobre, dopo essere stata prevista prima per luglio poi per agosto.
I lavori, partiti nel febbraio del 2021, sono stati prima rallentati da un muro pericolante, poi demolito e dallo smontaggio di alcuni contatori elettrici che vi erano fissati.
L’inaugurazione sarà preceduta da un pre-collaudo dell’impianto che dovrebbe svolgersi a giorni, indipendentemente dal permesso resosi necessario perché, in corso d’opera, l’unico camino previsto dal progetto originale è stato sostituito con due, per avere una maggiore efficienza termica, ed ora questa modifica attende la certificazione ufficiale.… ... Leggi il resto

TAR Campania, Napoli, Sez. V, 3 ottobre 2022, n. 6100

TAR Campania, Napoli, Sez. V, 3 ottobre 2022, n. 6100

Pubblicato il 03/10/2022
N. 06100/2022 REG.PROV.COLL.
N. 05193/2021 REG.RIC.

REPUBBLICA ITALIANA
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO
Il Tribunale Amministrativo Regionale della Campania
(Sezione Quinta)
ha pronunciato la presente
SENTENZA
sul ricorso numero di registro generale 5193 del 2021, proposto da
Italgeco s.c.a.r.l., in persona del legale rappresentante pro tempore, rappresentato e difeso dagli avvocati Luca Tozzi, Giuseppe Feola, con domicilio digitale come da PEC da Registri di Giustizia;
contro
Comune di San Marco Evangelista, in persona del legale rappresentante pro tempore, rappresentato e difeso dall’avvocato Luigi Adinolfi, con domicilio digitale come da PEC da Registri di Giustizia;
Regione Campania, in persona del legale rappresentante pro tempore, rappresentato e difeso dall’avvocato Angelo Marzocchella, con domicilio digitale come da PEC da Registri di Giustizia;
Provincia di Caserta, in persona del legale rappresentante pro tempore, non costituito in giudizio;
nei confronti
Agenzia Regionale Protezione Ambiente (Arpa) – Campania, in persona del legale rappresentante pro tempore, non costituito in giudizio;
per l’annullamento
a) del provvedimento prot.… ... Leggi il resto

Monopoli: ai blocchi di partenza ampliamento cimiteriale e nuovo crematorio

Via libera dalla giunta comunale di Monopoli al progetto di fattibilità tecnico economica dell’ampliamento del cimitero importo, con un costo pari a circa 17 milioni di euro, da effettuarsi con un partenariato pubblico privato della durata di 20 anni.
L’intervento è esteso su un’area di circa 4 ettari tra il cimitero esistente e via Conchia e prevede la realizzazione di cappelle gentilizie, edicole, blocchi perimetrali con loculi (anche aerati) a pettine e doppio pettine, tombe a terra a due posti, cellette ossario, un blocco con cellette per i nati morti e un piccolo campo di inumazione per le sepolture dei defunti di religioni diverse dalla cattolica.… ... Leggi il resto