HomeCimiteriEstumulazione sì o no? Quando il concessionario litiga con i parenti del defunto.

Commenti

Estumulazione sì o no? Quando il concessionario litiga con i parenti del defunto. — 2 commenti

  1. X Biagio Generali,

    dal 10 febbraio 1976 (data storica per i cultori della polizia mortuaria), cioè da quando entrò in vigore il D.P.R. n. 803/1975 le concessioni cimiteriali debbono avere durata certa (max. 99 anni, salvo facoltà di eventuale rinnovo alla naturale scadenza, cioè non per causa patologica, come ad esempio potrebbe esser la pronuncia di decadenza), sono pertanto vietate le concessioni perpetue o a tempo indeterminato. L’atto concessorio stipulato nel 1989 è, pertanto soggetto a questa disciplina, confermata anche dall’attuale regolamento nazionale di polizia mortuaria D.P.R. 10 settembre 1990 n. 285. Se, come recita l’art. 86 D.P.R. n. 285/1990 l’estumulazione si esegue all’estinguersi del rapporto concessorio instauratosi, nel Suo caso 30 anni fa, è del tutto legittimo provvedere d’ufficio a liberare il loculo occupato.
    Questa è la Legge!

  2. UNA DITTA APPALTATRICE DEL COMUNR DI gUIDONIA MI A AVVISATO CON RACCYA CHE MIA MADRE SEPOLTA IN UN LOCULO TRENTA ANNI FA VERRA ESTUMATA AD OTTOBRE,FACENDOMI OPTARE PER UNA SCELTA DI UN NUOVO LOCULO ,PERO’ DI RECENTO O TROVATO IL CONTRATTO FATTO ALL’EPOCACHR REPLICA PREZZO DELL’OCULO UN MILIONECENTO PIU IVA 19 PER CENTO SUL VALORE DELL’AREA,SUL PREZZO DEL LOCULO,E SUL FONDO PERDUTO A LUCE PERPETUA ,POSSONO ESEGIURE LA ESTUMAZIONE”’GRAZIE PER LA RISPOSTA CHE MI DARETE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.