Quesito pubblicato su ISF2009/4-a

Nel cimitero del Comune di … hanno realizzato un campo per la inumazione dei musulmani, con fosse che permettano l’orientamento del defunto verso la Mecca.
Nel D.P.R. 285/90 e circolari esplicative seguenti, non viene indicato nulla in merito alla inumazione senza cassa, così come nel regolamento di polizia mortuaria comunale.
L’associazione musulmana della zona ha illustrato il rito musulmano per la sepoltura (uno o più sudari puliti senza cassa), spiegando che la bara dovrebbe essere utilizzata solo in caso di estrema necessità, come ad esempio a causa di terreno instabile o umido.


Risposta:
Effettivamente, risulta che vi sia la prassi della sepoltura senza cassa, ma si tratta di una prassi.
La quale, allo stato attuale non è praticabile in Italia, dove non può prescindersi da quanto disposto dall’art. 74 del D.P.R. 10/9/1990, n. 285.
La sepoltura senza cassa sarebbe preferibile per le persone che praticano culto islamico, ma le organizzazioni musulmane presenti in Italia danno l’orienta-mento di adeguarsi alle pratiche locali del Paese dove si trovano (per cui vi è un certo adattamento alle norme italiane, specie se queste non sono derogabili).
Le stesse organizzazioni hanno riferito che la tradizione della sepoltura della cassa può soddisfarsi anche collocando all’inter-no della bara uno o due pugnetti di terra (il ché potrebbe essere ammissibile anche per noi).


Norme correlate:
dpr90-285_74

Riferimenti:

Parole chiave:
CADAVERE-inumazione,VARI-culti non cattolici,VARI-altri


© Copyright riservato – riproduzione vietata – Edizioni Euro.Act Srl, Ferrara – La pirateria editoriale è reato ai sensi della legge 18 agosto 2000 n. 248

Written by:

D F

8.482 Posts

View All Posts
Follow Me :