Gli indicatori e i livelli minimi di qualità̀ per i servizi cimiteriali e di luce votiva

Il decreto 31/8/2023 del Direttore della Direzione generale per il mercato, la concorrenza, la tutela del consumatore del MIMIT ha previsto gli atti necessari alla regolazione del settore dei servizi pubblici locali non a rete, di rilevanza economica, in attuazione dell’art. 8 del D.Lgs. 201/2022.
Tale decreto interviene anche nella individuazione degli indicatori di qualità da considerare per rappresentare le performances dei 5 servizi ivi indicati.
Di seguito si riportano i soli indicatori di qualità per servizi cimiteriali e Luci votive.

Di seguito si fornisce una elencazione di possibili indicatori, distinguendoli in base alle tre categorie individuate dal decreto ministeriale.

Indicatori di qualità contrattuale qualitativa

Definizione procedure di attivazione/variazione/cessazione del servizio (modulistica, accessibilità per l’acquisto, accessibilità alle informazioni e canali di comunicazione, ecc.)

  • Entro X mesi attivazione di sito web dell’affidatario con presenza minimale di informazioni sui servizi svolti, modulistica per l’utenza in formato PDF e canali di comunicazione con gli uffici;
  • Entro N anni attivazione di servizi di prenotazione di servizi forniti all’utenza professionale (imprese funebri, ecc.) per via telematica;
  • Entro N anni allestimento di sistema di illuminazione elettrica votiva con punti luce interamente a LED;
  • Entro N anni allestimento su tetti degli stabili cimiteriali di impianto elettrico fotovoltaico di potenza installata non inferiore a XX KW, con destinazione precipua dell’energia prodotta ad alimentare utenze cimiteriali, ivi compreso l’impianto di luce votiva e il crematorio. È consentito, rivendere eventuali eccedenze a comunità energetica di cui possa far parte anche l’ente affidante;
  • Entro N anni attivazione di impianto di cremazione (ove necessario) in un cimitero del territorio dell’ente affidatario con connessa sala del commiato.

Carta dei servizi

  • Predisposizione e presentazione entro x mesi dall’affidamento del servizio.

Modalità di pagamento e/o gestione rateizzazioni

  • In aggiunta al pagamento a mezzo bollettino di conto corrente postale o con bonifico sul conto di tesoreria intestato all’affidatario;
  • Entro X mesi attivazione del pagamento con mezzi telematici.

Indicatori di qualità contrattuale quantitativa

Risposta alla richiesta di attivazione, variazione o recesso del servizio/h4>

  • Tempo di risposta alle richieste di attivazione del servizio per operazioni di inumazione, tumulazione, esumazione, estumulazione, traslazione di spoglie mortali; per concessione area, loculo o altro tipo di sepoltura cimiteriale; per rinnovo, rinuncia di concessione cimiteriale; per subentro nella intestazione; installazione di nuovo punto luce, intervento di ripristino di luce votiva; cremazione di spoglia mortale e consegna urna cineraria:
  • entro N (ad es. 48) ore dalla richiesta pervenuta attraverso strumenti telematici, nei giorni non festivi;
  • entro N (ad es. 72) ore dalla richiesta pervenuta attraverso altri canali (telefonici, cartacei, ecc.), nei giorni non festivi.

Attivazione della esecuzione del servizio

  • Tempo di attivazione del servizio per operazioni di inumazione, tumulazione, esumazione, estumulazione, traslazione di spoglie mortali; in presenza di disponibilità: per concessione area, loculo o altro tipo di sepoltura cimiteriale; per rinnovo, rinuncia di concessione cimiteriale; per subentro nella intestazione; installazione di nuovo punto luce, intervento di ripristino di luce votiva; cremazione di spoglia mortale con consegna urna cineraria:
  • entro N (ad es. 96) ore dalla verifica di regolarità della documentazione esibita dall’interessato, non conteggiando eventuali festività intermedie.
  • Tutti i soggetti interessati (pubblici e privati) indirizzino i loro sforzi a rispettare, nel giorno stabilito, l’ora di arrivo del feretro al cimitero di destinazione, per la sepoltura o la cremazione, con un margine di tolleranza di +/- n minuti.

Risposta motivata a reclami

  • Entro Y (ad es. 5) giorni dalla richiesta pervenuta attraverso strumenti telematici, nei giorni non festivi;
  • Entro W (ad es. 10) giorni dalla richiesta pervenuta attraverso altri canali (telefonici, cartacei, ecc.), nei giorni non festivi.

Rettifica degli importi addebitati

  • entro Y (ad es. 5) giorni dalla richiesta pervenuta attraverso strumenti telematici, nei giorni non festivi;
  • entro W (ad es. 10) giorni dalla richiesta pervenuta attraverso altri canali (telefonici, cartacei, ecc.), nei giorni non festivi.

Segnalazione disservizi

  • Tempo di attivazione del servizio se connesso ad operazioni cimiteriali, cremazioni
    – entro N (ad es. 72) ore dalla richiesta pervenuta attraverso strumenti telematici o altri canali (telefonici, cartacei, ecc.), nei giorni non festivi.
  • Tempo di attivazione del servizio se connesso a luce votiva o ad eventi diversi da operazioni cimiteriali, cremazioni:
    – entro Y (ad es. 5) giorni dalla richiesta pervenuta attraverso strumenti telematici, nei giorni non festivi;
    – entro W (ad es. 10) giorni dalla richiesta pervenuta attraverso altri canali (telefonici, cartacei, ecc.), nei giorni non festivi.

Cicli di pulizia programmata

  • Frequenza minima di raccolta dei rifiuti dagli appositi raccoglitori sia di n volte/settimana, modificabile in relazione ai periodi dell’anno (estate/inverno, Commemorazione Defunti);
  • Pulizia viali, luoghi antistanti corpi loculi, gallerie ed androni ogni Y giorni;
  • Sfalcio erba in zone di verde pubblico al massimo ogni W giorni e quando l’erba supera i cm …… (in relazione ai luoghi).

Indicatori di qualità tecnica

Mappatura delle attività relative al servizio

  • Entro N mesi garantire N ore giornaliere di apertura al pubblico, con differenziazione tra periodo estivo ed invernale secondo l’ordinanza sindacale in materia;
  • Entro N mesi (ad es. 12) attivazione del servizio informatizzato di gestione delle sepolture/cremazioni;
  • Entro N mesi (ad es. 12) pubblicazione sul sito web dell’affidatario di risultanze periodiche, previste dalla autorizzazione, di misurazioni degli effluenti in atmosfera dell’impianti di cremazione;
  • Entro X anni (ad es. 3) caricamento completato dei dati storici di sepolture nel sistema informatizzato di gestione
  • Entro X anni (ad es. 3) predisposizione di piano regolatore cimiteriale da proporre all’ente affidante;
  • Entro X anni (ad es. 3) mappatura dell’esistenza di fontanelle per l’acqua e predisposizione di piano di riassetto per garantire che la distanza tra i punti di erogazione sia non superiore a XX metri in linea d’aria;
  • Entro X anni (ad es. 3) mappatura dell’esistenza di raccoglitori di rifiuti e predisposizione di piano di riassetto per garantire che la distanza tra i punti di raccolta sia non superiore a YY metri in linea d’aria;
  • Entro X anni (ad es. 4) predisposizione di totem informativo all’accesso al cimitero o negli uffici cimiteriali per fornire informazioni all’utenza sulle sepolture, sulla base del sistema informatico cimiteriale.

Mappatura delle attrezzature e dei mezzi

  • Entro n mesi (ad es. 12) pubblicazione sul sito web dell’affidatario degli elenchi dei mezzi utilizzati nel servizio con l’indicazione dell’alimentazione (combustibili fossili, combustibili elettrica o ad idrogeno);
  • Entro X anni (ad es. 3) raggiungimento del parco auto e automezzi di almeno il 30% con alimentazione elet-trica mild hybrid o full hybrid o ad idrogeno en entro 5 anni del 50%;
  • Entro X anni (ad es. 3) allaccio della rete idrica per fontanelle destinate ad acqua per fiori e similari ad impianto di raccolta e stoccaggio di acque piovane.

Predisposizione di un piano di controlli periodici

  • Entro N mesi (ad es. 12) pubblicazione sul sito web dell’affidatario di risultanze periodiche, previste dalla au-torizzazione, di misurazioni degli effluenti in atmosfera dell’impianti di cremazione.

Obblighi in materia di sicurezza del servizio

  • Definiti dal piano di sicurezza predisposto ai sensi di legge.
    Accessibilità utenti disabili
  • Entro X anni (ad es. 2) predisposizione di apposito piano per la percorribilità dei luigi cimiteriali da parte di persone disabili e per facilitare l’accesso da parte di persone anziane;
  • Entro X anni (ad es. 5) installazione di colonnina di soccorso in area isolata del cimitero per persone anzia-ne o disabili in difficoltà;
  • In relazione ai luoghi: in particolare può essere utile la installazione, entro X anni, di ascensore di adeguata capienza in punti specifici del cimitero.

Indicatori connessi agli obblighi di servizio pubblico

Rendere disponibili alla sepoltura, provvedendo direttamente o indirettamente alla costruzione i manufatti necessari (loculi, ossarietti, nicchie cinerarie, sepolture di vario tipo), in relazione al fabbisogno stimato nella relazione illustrativa degli interventi proposti e secondo le quantificazioni di piano economico finanziario, il sistema tariffario pre-definito e i trasferimenti comunali previsti contrattualmente in base alle diverse attività e ad agevola-zione tariffarie deliberate.

Written by:

@ Redazione

9.070 Posts

View All Posts
Follow Me :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri di più da funerali.org

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading