I forni crematori mobili dell’esercito russo in Ucraina: una fake news

Il 23 febbraio scorso, il britannico Telegraph ha pubblicato un articolo in cui affermava che, in Ucraina, l’esercito russo aveva al seguito dei forni crematori mobili per nascondere le sue perdite. A corredo di tale articolo, i giornalisti del Telegraph avevano presentato un video, diffuso in precedenza dal ministero della Difesa britannico.
Tale video, però, è stato pubblicato su YouTube nell’agosto del 2013 dalla società russa Turmalin che si occupa della costruzione di inceneritori per uso civile: “Test di una installazione unica per la distruzione termica (combustione) dei rifiuti biologici”.
Senza aver fatto alcuna verifica in merito all’articolo, il 5 marzo scorso, il capo redattore esteri de La Stampa, Giordano Stabile, ha pubblicato lo stesso video, intitolando:
“Guerra in Ucraina, forni crematori e social limitati: ecco come Putin nasconde la distruzione ai russi”.
Stabile non ha alcun dubbio: la Russia sta nascondendo ai propri connazionali i soldati uccisi in Ucraini, cremandoli nei forni crematori mobili.
Ciò è avvenuto ben cinque giorni dopo la fake news del Telegraph e nonostante diversi fact-checking pubblicati, come quello del canale France 24 del 28 febbraio.
Fonte: ilprimatonazionale.it

Autori

Written by:

D F

8.482 Posts

View All Posts
Follow Me :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.