Regolamento europeo abbassa il limite di diossine e furani che possono essere tollerati nelle polveri dei sistemi filtranti da smaltire. Riflessi per i crematori

Dal 10 giugno 2023 entra in vigore il nuovo regolamento 2022/2400/UE, che modifica le norme sui POP’S per i rifiuti introducendo limiti più restrittivi sui rifiuti che li contengono.
Il nuovo regolamento 2022/2400/Ue modifica il precedente Regolamento (UE) 2019/2021 e i cambiamenti riguardano gli allegati IV e V, con l’inserimento di quattro nuove sostanze (Dicofol, PFOA, PFHxS e pentaclorofenolo) e la modifica di alcuni limiti (tra i più rilevanti quello per diossine e furani).
Le modifiche, secondo la UE, dovrebbero aiutare a raggiungere gli obiettivi definiti dalla “Strategia in materia di sostanze chimiche sostenibili. Verso un ambiente privo di sostanze tossiche”.
Segnaliamo alcuni importanti effetti che riguardano gli impianti di cremazione quando smaltiscano rifiuti pericolosi come le polveri EER 101401*.
Il valore limite per la somma di dibenzo-p-diossine, dibenzofurani policlorurati (PCDD/PCDF) che era era stato fissato dal precedente regolamento a 15 μg/kg, ora passa ad 1/3 e cioè a 5 μg/kg.
La situazione è ancor più gravata dal fatto che ora nella sommatoria dei PCDD/PCDF sono stati aggiunti i policlorobifenili dioxin-like (PCB-DL).
Il drastico taglio dei limiti ammissibili per rifiuti contenenti diossine e furani è l’aspetto che più può preoccupare i gestori dei crematori europei, visto che le polveri che si producono per contenere gli inquinanti in atmosfera, prodotti dagli impianti, vengono poi raccolte e devono essere smaltite come rifiuto pericoloso.
Se la concentrazione di diossine e frani presenti in queste polveri, rilevabili dalle obbligatorie analisi, supera i valori massimi consentiti per i rifiuti pericolosi diventa un problema aggiuntivo (al mercurio) per il loro smaltimento in discarica.
Si tratta quindi di un nuovo problema gestionale per i gestori di crematori, che necessita di urgenti valutazioni da parte dei gestori, per trovare rimedi adeguati in tempi rapidissimi.

Written by:

@ Redazione

9.124 Posts

View All Posts
Follow Me :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.