Dispositivi di protezione Individuale nel crematorio

Questo articolo è parte 6 di 12 nella serie Casi particolari per la cremazione

Quale equipaggiamento deve indossare l’operatore addetto all’impianto per le diverse fasi di trattamento dei resti umani e cremati?
Attività diverse richiedono dispositivi di protezione individuale (D.P.I.) diversi. Pertanto deve essere valutato attentamente il rischio potenziale attinente alle diverse fasi lavorative e scegliere di conseguenza l’equipaggiamento protettivo adeguato.
Il Responsabile della Sicurezza dell’impianto dovrà svolgere una attività volta ad individuare i rischi caratteristici e potenziali dell’attività di cremazione, ad attuare le idonee misure di prevenzione e sicurezza e infine a provvedere alla formazione degli operatori addetti. Infatti gli operatori devono essere adeguatamente formati e resi consapevoli dei rischi potenziali correlati alle varie attività.
In ottemperanza al Testo Unico sulla sicurezza e salute dei lavoratori sul luogo di lavoro D.Lgs 81/08, si riporta di seguito l’elenco dei D.P.I. consigliati, da adottare da parte del personale addetto, durante le varie fasi del processo di cremazione e funzionamento dell’impianto:

Durante il carico dei feretri nel forno:

  • Elmetto di protezione per temperature ambientali elevate (contrassegnato +150°C)
  • Visiera di sicurezza in lastra trasparente e filtrante in classe 2 (UNI EN 166 – UNI EN 171)
  • Grembiule di protezione da calore radiante e convettivo (UNI EN366 – UNI EN367 – UNI EN531)
  • Guanti di protezione contro rischi da contatto di corpi ad elevata temperatura (UNI EN407)
  • Scarpe di protezione (UNI EN346).

Durante il ciclo di cremazione e fase di prelievo scarico ceneri:

  • Elmetto di sicurezza CE EN 397 con semicalotta e visiera di sicurezza in lastra trasparente e filtrante classe 2 (UNI EN 166 – UNI EN 171);
  • Guanti da lavoro resistenti al fuoco UNI EN 407;
  • Maschera con filtro tipo FFP2 (antipolvere);
  • Scarpe da lavoro antinfortunistiche UNI EN 345;
  • Cuffie di protezione – norme di conformità EN 352-1. Tappi auricolari – norme di conformità EN 352-2;
  • Tuta completa da lavoro.

Durante il trattamento ceneri e confezionamento urne:

  • Occhiali di protezione norma DIN EN 166;
  • Guanti da lavoro EN 388 -2133;
  • Maschera a carboni attivi con valvola FFP3;
  • Scarpe da lavoro UNI EN 345;
  • Cuffie di protezione – norme di conformità EN 352-1. Tappi auricolari – norme di conformità EN 352-2;
  • Tuta completa da lavoro.

Gli utilizzatori di dispositivi di protezione individuale devono essere consapevoli che tali dispositivi non eliminano il pericolo. Se il dispositivo di protezione non funziona, si verifica un’esposizione. È importante scegliere i dispositivi di protezione individuale adeguati al lavoro da svolgere.

Navigazione nella Serie di articoliPacemaker e altri dispositivi elettromedicali e cremazione >>Cremazione sicura di feretri di grandi dimensioni >>

Written by:

Fabrizio Giust

9.101 Posts

View All Posts
Follow Me :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.