HomeAttivitafunebreL'occhio del beccamorto

Commenti

L'occhio del beccamorto — Nessun commento

  1. Concordo con lei Dott. Fogli, dico solo che per gli addetti dei servizi cimiteriali c’era poco, talmente poco da non giustificare una trasferta in fiera, spero in futuro si amplii anche questo settore anche se, credo, sia l’anello debole, a livello economico, di tutta la filiera.

    Un saluto

  2. Caro Daniele,
    Ti ringrazio molto per il tuo graditissimo commento favorevole sullo stand INARTEVETRO, e sui prodotti esposti.
    Grazie anche per le critiche su qualche “errore di gioventu'” perchè le critiche, se non malevole o prevenute, quando provenienti da una persona della tua esperienza, aiutano a crescere ed a perfezionarsi.
    Permettimi, in questa sede, di citare e ringraziare i due partners di eccellenza , PILLA e STRAGLIOTTO, che abbiamo selezionato per sviluppare iinsieme il progetto INARTEVETRO, del quale hai colto perfettamente lo spirito: ridare impulso e dignità al design ed alla creatività “made in italy”, in questo nostro settore che vede un progressivo ed inesorabile depauperamento del funerale inteso come come cerimonia e dei beni e servizi ad esso collegati, a favore di un avvilente e sbrigativo “smaltimento cadaveri”, possibilmente con scatoloni o sacchi neri, in nome di un ecologismo equivoco e di facciata…….
    Devo anche , per amore del vero, citare i due soci e veri ideatori del progetto INARTEVETRO, Sergio Giudici come grafico e designer e Domenico Palmisani come responsabile del knowhow tecnico, ai quali io ho solo messo a disposizione qualche competenza acquisita in ambito imprenditoriale e sindacale, nonchè l’entusiasmo dovuto alla rara opportunità di partecipare ad una vera innovazione nel nostro settore, così spesso ancorato ad un tetro immobilismo.
    un cordiale saluto
    Piero Maurizio Zaffarano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.