Gran Bretagna: aumenta la richiesta di sepolture “naturali” nei boschi

L’attenzione verso la salvaguardia del pianeta si rivolge sempre più anche nell’ispirazione delle scelte post mortem.
In Gran Bretagna sta destando sempre maggiore interesse la soluzione della sepoltura nei boschi, ora possibile in almeno 300 siti disponibili.
La sepoltura nei boschi è un tipo di sepoltura “verde”, che si traduce nella deposizione del corpo del defunto, nel modo più naturale possibile, senza danneggiare l’ambiente.
Le bare e gli abiti del caro estinto devono, infatti, essere realizzati con materiali naturali ed i corpi non devono essere imbalsamati.
Anche le ceneri, se seppellite, vengono deposte in un’urna biodegradabile.
Il Regno Unito, ed anglosassone in genere, ha fatto da apripista in tale pratica funebre: il primo sepolcreto boschivo risale al 1993, all’interno del cimitero municipale della città di Carlisle, nel Nord-Ovest dell’Inghilterra.
Qui venne offerta l’opportunità di abbandonare le tradizionali lapidi, per piantare in alternativa una quercia, sotto la quale farsi seppellire.
Il funerale eco-sostenibile, tra l’altro, offre costi più contenuti rispetto ad uno convenzionale.
Oltre ad evitare la spesa dell’imbalsamazione, le bare, spesso costruite in salice, hanno un prezzo pari a circa 700 euro, rispetto invece alle migliaia di euro dei cofani funebri standard.
Ed anche il costo di uno spazio nel bosco, pari a circa 970 euro, è nettamente inferiore all’acquisto di spazi o manufatti cimiteriali tradizionali.
Nel 2020 si è registrato un aumento del 30%, nell’ambito delle sepolture “eco-friendly”.
Uno di questi cimiteri naturali è il bosco di St. Albans, dove il reverendo Canon Charles Royden ha fondato un’associazione, che ha dato vita ad un camposanto eco-sostenibile, nel cuore del Bedfordshire, nei pressi di Londra.
Il sito sorge su di un vecchio terreno agricolo ed i proventi dei funerali vengono utilizzati per ripristinare i 350 acri di bosco nativo, che un tempo crescevano in loco.
Così, ora, una foresta di alberi, punteggiata da semplici memoriali in legno, ospita i corpi dei propri sepolti, che stanno tornando spontaneamente alla natura.

Autori

Written by:

7.740 Posts

View All Posts
Follow Me :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.