Denunciati due dipendenti comunali per mancanza di autorizzazione ad inceneritore interno al cimitero

I Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Salerno hanno apposto i sigilli di sequestro all’inceneritore a servizio del cimitero comunale a San Marzano sul Sarno (Sa), utilizzato per la termodistruzione dei rifiuti cimiteriali provenienti dalle attività di esumazione ed estumulazione.
All’interno del cimitero i Carabinieri del N.O.E. hanno rilevato la presenza di un termodistruttore a metano utilizzato nell’ambito del camposanto per l’incenerimento dei rifiuti. In esito al controllo, alla luce delle emergenti responsabilità penali per la violazione degli articoli 256 e 279 del D.Lgs 152/2006 (c.d. Codice dell’Ambiente) circa l’esercizio, senza la prescritta autorizzazione, dell’attività di smaltimento dei rifiuti cimiteriali, nonché per aver installato l’impianto di termodistruzione ed esercitato l’attività di incenerimento dei medesimi rifiuti in assenza della autorizzazione alle emissioni in atmosfera, due persone (il responsabile del cimitero ed il funzionario del comune di San Marzano sul Sarno con responsabilità anche di gestione cimiteriale) sono state deferite in stato di libertà ai magistrati della sezione reati ambientali della Procura della Repubblica del Tribunale di Nocera Inferiore.

Autori

Written by:

D F

8.422 Posts

View All Posts
Follow Me :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.