Veglie: appiccano il fuoco a deposito di agenzia funebre

Incendio un paio di notti fa nel deposito dell’agenzia funebre San Giovanni di Stefano Bocconi, a Veglie, nel Salento. Le fiamme hanno distrutto numerose bare e alcuni automezzi. Per le operazioni di spegnimento sono intervenuti i vigili del fuoco di Veglie, Lecce e Gallipoli. Ingenti i danni. Nel 2013 si era verificato un episodio analogo nel vecchio deposito dell’agenzia, sempre a Veglie. Il rogo, anche in quel caso di natura dolosa, distrusse mezzi, arredi e

Napoli: maxi evasione da 6 milioni di euro. Coinvolte alcune imprese funebri

I finanzieri del Comando Provinciale di Napoli hanno concluso una serie di accertamenti fiscali finalizzati a contrastare fenomeni di evasione realizzati da numerose società esercenti l’attività di pompe funebri ubicate nel capoluogo partenopeo. In particolare, militari sono riusciti a ricostruire un sistematico occultamento di ricavi, operato da 4 centri funebri di Napoli con sede nei quartieri di Poggioreale – Avvocata e Vomero, nella prestazione dei servizi funebri offerti alla cittadinanza. L’analisi delle dichiarazioni dei redditi

Monopoli: funerali low cost, scattano i controlli e si scoprono le magagne

A Monopoli qualche ditta proponeva funerali a prezzi stracciati. Tanto da far insospettire qualche concorrente che ha segnalato la cosa alle forze di polizia municipale. Ne è scaturita un’indagine sotto copertura, che ha permesso di capire come si faceva a offrire prezzi più bassi di altri e cioè non tenendo in regola il personale, ad es. Ne dà conto la cronaca locale di un periodico locale, che di seguito si riporta: “I controlli si sono

ANIFA annuncia possibilità di adesione a nuovo CCNL del settore imprese funebri

Recentemente è stato firmato l’accordo di rinnovo del CCNL legno e arredi, che contiene anche una importante novità, visto che potrà essere applicato anche al settore “servizi di onoranze funebri”. A sottolinearlo in una nota è Paolo Rullo, Segretario ANIFA. In precedenza, infatti, le imprese funebri italiane in buona parte applicavano il CCNL Confcommercio-FENIOF. Secondo l’ANIFA il contratto Feniof è “un contratto inutile e nefasto che ha ratificato il definitivo fallimento di certa rappresentanza. La

Condannata a Torino coop che svolgeva anche trasporto salme

Si è concluso con una condanna a un anno di reclusione e al pagamento di 500 euro di multa per frode in pubbliche forniture il processo a carico di S.P., legale rappresentante della cooperativa sociale Sanital Servizi. La società aveva l’appalto per il trasporto salme per la Città di Torino e per il trasporto di materiale sanitario (in particolare campioni di sangue) per l’Asl Torino 4, ma le prestazioni venivano svolte in locali inadeguati dal

Ah la distrazione!

Mentre l’addetto di un’impresa di pompe funebri di Jesi stava affiggendo i manifesti nella frazione Borghetto, il furgone che guidava e che non aveva il freno a mano tirato si è messo improvvisamente in movimento ed, a causa della pendenza, ha attraversato tutta la sede stradale, scavalcando il marciapiede ed è andato a schiantarsi nel lato opposto sfondando la recinzione di un’abitazione. Nessuna persona né altri mezzi sono rimasti coinvolti. Il titolare dell’impresa funebre pare

Vittoria: impresario funebre arrotonda con assistenza sanitaria domiciliare, usando materiali sottratti all’ASL

Medicine, sedie a rotelle, bombole di ossigeno e altro ancora. È quanto trovato dalla polizia all’interno di un’agenzia funebre di Vittoria (Ragusa). Stando ai primi riscontri, la merce sarebbe stata rubata dall’Asp 7 di Ragusa. Il titolare dell’agenzia, M.S., è stato denunciato per ricettazione. Alla vista degli agenti, l’uomo in un primo momento non ha saputo spiegare la provenienza del materiale. A confermare l’origine ospedaliera della merce sono stati, però, gli stessi responsabili dell’Azienda sanitaria

Impresari funebri in lutto per la perdita della Mercedes

Nel corso degli anni le station wagon della Mercedes sono state prese come base per realizzare i carri funebri. Infatti la capacità di carico della vettura ne ha fatto il mezzo ideale per gli allestitori di carri funebri. Per decenni la vettura di Stoccarda è stata leader assoluto del mercato funerario europeo, grazie anche alle elaborazioni fatte dalla ditta che in Europa è leader nel settore, la trevigiana Pilato. Adesso però il mercato è destinato

Trieste: si vende l’impresa funebre pubblica; tutelati i dipendenti

Sulle polemiche nate attorno alla possibile cessione della società Trieste Onoranze e Trasporti Funebri (Totf), interviene AcegasApsAmga. Che esprime innanzitutto «stupore per contenuti e toni espressi sulla stampa dalle organizzazioni sindacali negli ultimi giorni, dal momento che già nella giornata di lunedì 14 i sindacati stessi erano stati informati dall’azienda delle tutele per i lavoratori attivabili in caso di cessione societaria». Ad accrescere lo stupore – riporta una nota – «vi è la constatazione che