Approvata la strategia europea sulle materie prime critiche

Il Consiglio dell’Ue ha dato l’approvazione finale alla nuova legge europea sulle materie prime critiche (Crma), già votata dall’Europarlamento lo scorso dicembre 2023.
L’atto entrerà in vigore dopo 20 giorni dalla pubblicazione sulla G.U. europea.
Il testo finale della legge individua due elenchi di materiali (34 critici e 17 strategici) che si ritengono cruciali per le transizioni verde e digitale, nonché per l’industria della difesa e dello spazio.
Per il consumo annuale di materie prime critiche nell’Ue almeno il 10% dovrà arrivare da estrazione locale, il 40% verrà lavorato nell’Ue e il 25% proverrà da materiali riciclati.
L’Italia è particolarmente esposta ai rischi d’approvvigionamento di materie prime critiche.
Tra le 34 materie prime critiche individuate dall’Ue vi è anche il litio, la cui domanda per batterie viene stimata in aumento di 89 volte da qui al 2050.
Di seguito le materie prime critiche considerate strategiche:
a) Bauxite/allumina/alluminio
b) Bismuto
c) Boro – grado metallurgico
d) Cobalto
e) Rame
f) Gallio
g) Germanio
h) Litio – grado batteria
i) Magnesio metallico
j) Manganese – grado batteria
k) Grafite ▌- grado batteria
l) Nichel – grado batteria
m) Metalli del gruppo del platino
n) Elementi delle terre rare per magneti (Nd, Pr, Tb, Dy, Gd, Sm, e Ce)
o) Silicio metallico
p) Titanio metallico
q) Tungsteno

Le materie prime indicate di seguito sono considerate critiche:
a) Antimonio
b) Arsenico
c) Bauxite/allumina/alluminio
d) Barite
e) Berillio
f) Bismuto
g) Boro
h) Cobalto
i) Carboni da coke
j) Rame
k) Feldspato
l) Fluorite
m) Gallio
n) Germanio
o) Afnio
p) Elio
q) Elementi delle terre rare pesanti
r) Elementi delle terre rare leggere
s) Litio
t) Magnesio
u) Manganese
v) Grafite ▌
w) Nichel – grado batteria
x) Niobio
y) Fosforite
z) Fosforo
aa) Metalli del gruppo del platino
ab) Scandio
ac) Silicio metallico
ad) Stronzio
ae) Tantalio
af) Titanio metallico
ag) Tungsteno
ah) Vanadio

Written by:

@ Redazione

9.115 Posts

View All Posts
Follow Me :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.