Carro funebre senza assicurazione: viene fatto proseguire il funerale con scorta della polizia

Nei giorni scorsi, durante l’operazione “Mercurio Eye Insurance” condotta su tutto il territorio nazionale dalla polizia in collaborazione con l’Ania, è stato fermato anche un carro funebre, privo di assicurazione.
L’operazione di controllo è avvenuta contemporaneamente su 103 province italiane, dal 3 all’8 luglio. Sono stati controllati 419.612 veicoli. Lo 0,6 per cento è risultato privo di assicurazione. Sono state sequestrate 2.419 auto con cilindrata compresa tra i 1000 e i 5mila centimetri cubi, mentre sono state arrestate 12 persone e 45 denunciate.
Nel 90 per cento dei casi i mezzi erano guidati da cittadini italiani, con età sopra i 50 anni e per il 40 per cento con precedenti penali.
Tornando al carro funebre, la vicenda si è svolta a Nuoro.
Il carro funebre, che stava trasportando una salma per il funerale, è stato intercettato da una pattuglia della stradale, che dopo la verifica della documentazione, ha scortato il carro per permettere la conclusione del funerale. Successivamente il mezzo è stato posto in stato di fermo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *