TG.fun su SEFITDIECI ed. 2015, svoltosi a Torino

E’ on line il TG.fun del 14 dicembre 2015, trasmesso da www.funerali.org.
Poco più di cinque minuti dedicati ad un tema di interesse del settore funebre o cimiteriale italiano
, con analisi e risposte a domande di un nostro esperto.
Questa puntata del nostro TG funerario d’approfondimento riguarda una sintesi dei lavori e dei temi sviluppati durante il forum SEFIT 10 tenutosi a Torino l’11 Dicembre 2015.

La SEFIT non ha fatto mistero nell’organizzare questo evento di puntare su cose concrete e abbandonare le sterili polemiche che si sono levate sul percorso approvativo dell’AS1611 da quele associazioni che si sentivano in qualche modo scavalcate.
Anzi, ha fatto di più, ha invitato a presenziare tutte le Associazioni di settore del comparto funerario, proprio per dare un segnale di buona volontà.
Ma l’obiettivo non era certo questo, anzi, era invece quello di chiamare a raccolta le gestioni cimiteriali italiane di grandi e medie città e di confrontare i modi in cui in ogni Comune si è declinata la valorizzazione in senso culturale, artistico, monumentale e turistico dei cimiteri.
Ne è scaturita una appassionata esposizione che, ancora una volta, ha visto centrare pienamente gli obiettivi iniziali e dato vita ad una serie di confronti utili per sperimentale, tornati a casa, nuove soluzioni e idee innovative.
Ma è altrettanto apparsa chiara la sempre più complicata situazione finanziaria dei cimiteri, alle prese da un lato con i contenimenti di costo dati dalla spending review e dall’altra con cali notevoli di entrate per il crollo del gettito delle concessioni cimiteriali, molto pesante al Nord e al Centro del Paese, per gli effetti della grande crisi economica e della crescita impetuosa della cremazione.
Il grido d’allarme, già lanciato due anni fa, è ora un coro e non resta che premere sul legislatore perché intervenga con un provvedimento ad hoc.
Se si vogliono mantenere i cimiteri come memoria storica delle collettività occorre metter mano al portafogli e quindi con lo Stato che favorisce sia gli investimenti pubblici (per anni e anni bloccati dal patto di stabilità) sia la manutenzione e il restauro delle tombe di proprietà privata.
Gli illustri ospiti presenti, il Sen. Vaccari, il Dirigente ministeriale Urcioli, la Presidentessa dell’ASCE Plibersek, hanno in realtà offerto le poche soluzioni presenti nella legislazione vigente (bonus art, tax credit) ma hanno anche compreso appieno la situazione e assunto impegni, nelle loro sfere di responsabilità, per favorire la individuazione di una qualche soluzione, anche su scala europea.
Alla fine ha messo d’accordo tutti l’approvazione di un documento conclusivo che riassume i problemi e le soluzioni e che chi è interessato può scaricare dal link: DOCUMENTO D’INTENTI SEFITDIECI 2015.
E per chi volesse legegrsi o vedersi i documenti prestati non resta che andare alla pagina www.sefit.eu/sefit/sefitdieci

 

Per chi volesse vedere i TG.fun precedenti basta cliccare su TG.fun

Autori

Written by:

6.560 Posts

View All Posts
Follow Me :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.