Liguria legifera in materia di separazione tra attività funebri e servizi mortuari e obitoriali

I presidi ospedalieri in Liguria non potranno piu’ essere gestiti da imprese di trasporti funebri. All’unanimita’ il consiglio regionale ha approvato la legge che modifica la legge regionale 24/2007 “Disposizioni in materia di cremazione, affidamento e dispersione delle ceneri”. Il provvedimento prevede che le imprese, autorizzate dal Comune, che svolgono servizi funebri non potranno piu’ gestire strutture pubbliche, obitori all’interno di strutture sanitarie di ricovero e cura o di strutture socio-sanitarie e socio-assistenziali pubbliche o private accreditate, locali di osservazione delle salme e aree cimiteriali. Le aziende di trasporto funebre non potranno piu’ effettuare denuncia della causa di morte o accertamento di morte e gestire la manutenzione dei cimiteri. Le nuove disposizioni vanno incontro alle indicazioni dell’Autorita’ garante della concorrenza e del mercato, secondo la quale una societa’ di onoranze funebri presente all’interno di strutture ospedaliere si trova in una situazione di vantaggio competitivo, disponendo di un accesso privilegiato alla clientela.

Autori

Written by:

D F

8.386 Posts

View All Posts
Follow Me :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.