HomeAttivitafunebreCasal di Principe: in prigione per estorsione a ditta di pompe funebri

Commenti

Casal di Principe: in prigione per estorsione a ditta di pompe funebri — 2 commenti

  1. X Gianna,

    salvo diverse disposizioni del regolamento municipale di polizia mortuaria o atti (accordi) inter-privatistici di dubbia legittimità (gli atti inter vivos sui sepolcri privati sono vietatissimi!) già “PRESTARE” un loculo configura una violazione all’art. 93 comma 1 del regolamento nazionale di polizia mortuaria di cui al D.P.R. 10 settembre 1990 n. 285, passibile di decadenza sanzionatoria.
    Ad ogni modo l’estumulazione straordinaria finalizzata al trasporto ad altra forma di sepoltura, secondo diritto e giurisprudenza costante, può esser richiesta solo dai più stretti congiunti del de cuius da “sfrattare”: jure coniugii ed in subordine jure sanguinis. A volti gli atti di disposizione sui feretri già tumulati e la mera titolarità della concessione possono divergere anche pesantemente, rendendo il concessionario impotente nel poter fruire del sepolcro privato a lui stesso intestato.

  2. vorrei sapere se e possibile estumulare una salma deceduta tre anni fa, e tumulata su un loculo prestato, perche’ al momento del decesso il comune non disponeva di loculi cimiteriali da dare in concessione. ora il concessionario del loculo prestato rivuole il loculo ma il comune non ha ancora loculi a disposizione in quanto ancora in costruzione. Si chiede se è possibile estumulare la salma per essere poi inumata?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.