Avezzano (AQ): primo parere favorevole al progetto di realizzazione di un crematorio

La Commissione urbanistica del Comune di Avezzano ha espresso un primo parere favorevole alla realizzazione del tempio crematorio nell’area del locale cimitero, che diverrebbe il primo in Abruzzo.
Ora il progetto passerà al vaglio del consiglio comunale, al quale spetta la decisione finale. L’assessore Loreta Ruscio ha evidenziato come l’emergenza Covid abbia reso necessario prendere in esame la realizzazione del tempio crematorio, per soddisfare gli interessi generali della collettività avezzanese, marsicana e regionale e fronteggiare la carenza dei loculi, con riduzione dei costi e delle aree cementificate.
Se approvato dal consiglio comunale, il progetto sarà soggetto alle valutazioni di impatto ambientale dell’agenzia regionale di tutela ambientale, che dovrà dare l’autorizzazione ed effettuare i successivi controlli sulle emissioni in atmosfera.
Il Presidente del WWF Abruzzo Montano, Antonello Santilli, ha espresso preoccupazioni sulla costruzione dell’impianto di cremazione per possibili ripercussioni sulla qualità dell’aria, già sotto osservazione per via della presenza di numerose fabbriche nella zona, e per la sua collocazione in un’area già molto antropizzata.
L’eventuale realizzazione dell’impianto potrebbe tradursi in un investimento privato di oltre 2 milioni e mezzo di euro su uno spazio di 3.000 mq, all’interno di un’area cimiteriale individuata da anni, con avviso pubblico per l’affidamento della concessione.
In base all’analisi della società proponente, che ipotizza 1.200 cremazioni annue (al prezzo di 515 euro l’una, con sconto del 25% per i residenti), nelle casse comunali affluirebbero circa 60mila euro annui, garantendo una fonte di introito per far fronte alle spese correnti e garantire servizi migliori ai cittadini.
Al momento, chi opta per la cremazione in Abruzzo, deve spostarsi in altre regioni con un conseguente aggravio delle spese.

Autori

Written by:

7.903 Posts

View All Posts
Follow Me :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.