Scaletta Zanclea (ME): cede un muro di sostegno al cimitero e vengono danneggiate quaranta tombe

Sono quaranta le tombe rimaste seriamente danneggiate dal crollo di un muro perimetrale all’interno del cimitero di Guidomandri Superiore, a Scaletta Zanclea (Messina) durante l’imperversare di un violento nubifragio.
Il cedimento del fatiscente manufatto, della lunghezza di 30 metri e quasi 10 di altezza, ubicato a nord della chiesa, sarebbe avvenuto stante i primi accertamenti, nel corso della notte di qualche giorno or sono.
Ad accorgersi del movimento franoso sono stati alcuni visitatori, i quali recatisi all’interno del cimitero per deporre dei fiori sulla tombe dei loro cari, hanno notato l’esistenza del materiale franato che aveva sommerso e danneggiato le sepolture della sottostante sezione cimiteriale.
La segnalazione ai responsabili del Comune di Scaletta Zanclea è stata immediata ed operai e tecnici dell’Ente, dopo aver effettuato un sopralluogo all’interno del cimitero per accertare eventuali altre minacce di cedimento, hanno disposto i primi cautelativi interventi su tutta area interessata dallo smottamento.

Autori

Written by:

7.897 Posts

View All Posts
Follow Me :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.