Sarno (SA): parte la rimozione dei rifiuti speciali illegalmente abbandonati nel Cimitero “nuovo”

Dopo la denuncia dei Carabinieri forestali della locale stazione di Sarno ad inizio dicembre dell’anno scorso, il Comune di Sarno ha varato un affidamento per la rimozione di circa 20 tonnellate di spazzatura ammassata anche nel sottosuolo, nella parte retrostante del nuovo cimitero di via Sarno Palma.
Dalle prime analisi svolte da inquirenti e da tecnici dell’Agenzia regionale per la difesa del suolo, l’Arpac, è emersa anche la presenza di amianto.
La ditta affidataria deve ora redarre un piano di bonifica e di gestione dei rifiuti, appartenenti a diverse tipologie: da frammenti di cemento, a rifiuti misti edili, rottami ferrosi, guaine e pneumatici fuori uso.
Da una stima al ribasso dei quantitativi di rifiuti, il personale della società ha calcolato che, l’ammontare complessivo della spazzatura da rimuovere, supera le 20 tonnellate di peso.
Potenzialmente, però, i quantitativi dei rifiuti potrebbero essere molto più ingenti vista la presenza di molta vegetazione e considerato il possibile occultamento di rifiuti nel sottosuolo.
L’importo per gli interventi di rimozione dei rifiuti affidati alla ditta ecologica “Vera Ecologia” di Sarno è pari a 15 mila e 600 euro.
Se però nel corso delle attività di bonifica si dovessero rilevare contaminazioni del suolo, il Comune dovrà anche provvedere a far rimuovere lo strato di pavimentazione sovrastante per una superficie pari a quella contaminata, comprensiva anche dell’area di rispetto.

Written by:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.