HomeAttivitafunebreSanzioni sui trasporti funebri irregolari: chi le eleva e chi incassa i relativi importi?

Commenti

Sanzioni sui trasporti funebri irregolari: chi le eleva e chi incassa i relativi importi? — 2 commenti

  1. X Bruno,

    non è compito dell’autorità amministrativa vagliare, al di là dei titoli formali prodotti, le reali intenzioni degli aventi diritto, specie quando intercorrano rapporti poco idilliaci tra i famigliari del de cuius, ci cacceremmo in un vicolo cieco, senza via d’uscita, in una sorta di girone dantesco. Se chi disposto il trasporto presso la casa funeraria è nominalmente legittimato dalla Legge detto trasferimento temporaneo s’ha da fare, tanto più che Sua madre, alla fine, è stata tumulata nel loculo di cun proprietaria, bensì concessionaria: da ciò si desume un sostanziale rispetto della di lei volontà.
    Non si rilevano gli estremi per un qualunque intervento della Magistratura. Quando Lei sentisse leso, compresso o inibito un Suo diritto della personalità in termini di affetti e pìetas verso i Suoi defunti, dovrebbe pur sempre adire il giudice in sede civile, con tutta l’alea e l’incertezza da sempre connaturati ad ogni umano giudizio.

  2. Mia madre è deceduta per cause naturali il 23/5 2020 in S.Mauro Torinese(TO). E’ stata fatta trasportare il giorno 24 dalla mia ex moglie e dai miei figli con i quali la deceduta conviveva,presso il comune di Santena(TO) presso la casa funeraria per poi ritornare a S. Mauro il giorno 26/5 dove è stata seppellita avendo un loculo di proprietà. Tutto questo è giusto oppure ci sono gli estremi per una causa? Sono residente estero. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.