AISFA PET: l’Associazione dedicata alle imprese funebri operanti nell’ambito degli animali d’affezione

È nata lo scorso aprile 2021 AISFA PET, la prima Associazione di categoria specifica per le imprese che operano in tutti gli ambiti dell’intera filiera nazionale nel settore funebre dedicato agli animali da compagnia.
Il settore sta suscitando un forte interesse anche nel nostro paese, determinato anche dall’elevato numero di animali d’affezione posseduti, che ci vede al secondo posto in Europa.
AISFA PET è un organismo voluto e costituito dagli stessi imprenditori operanti in questo campo, al fine di ottenere una propria rappresentanza competente e risultati concreti.
Attualmente il settore è ancora caratterizzato da normative particolari, talvolta farraginose, create per altri scopi e adattate a questi servizi, come la normativa sanitaria, che in alcuni aspetti si unifica e si sovrappone a quella ambientale, creando confusione e difficoltà operative.
In questo ambito già operano in Italia centinaia di imprese professionali, che erogano servizi dedicati quali impianti crematori, cimiteri, agenzie, produttori di beni e servizi, in considerazione del fatto che il lutto per la perdita di un animale da compagnia è, nella fattispecie, equiparato a quello per la perdita di un familiare.
Per questo motivo, fra le proposte, da sottoporre alle istituzioni e al governo, vi sono la riduzione dell’IVA e la detraibilità di queste spese funebri, visto che tali imprese sono state inserite nello stesso codice ATECO delle imprese funebri per umani.
Inoltre, si richiede l’abrogazione di una deroga al Reg. CE 1069/2009, per adeguare l’Italia al resto d’Europa, nella garanzia di una migliore tutela dell’ambiente e di una maggiore dignità per gli animali da compagnia nel fine vita, così come avviene per gli esseri umani.
Infine, l’Associazione ritiene fondamentale che gli enti preposti, come le ASL territoriali, svolgano mirate azioni di controllo, volte a scongiurare ogni tipo di attività illecite, che potrebbero mettere a rischio la salute pubblica e l’ambiente.

Written by:

@ Redazione

9.099 Posts

View All Posts
Follow Me :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.