ISTAT: analisi e confronti per la mortalità italiana del 2021

Riportiamo di seguito un estratto dal “Rapporto annuale 2022 – la situazione del Paese”, recentemente diffuso dall’ISTAT, riguardante la mortalità in Italia.
Per chi fosse interessato alla lettura dell’interessantissimo rapporto si rimanda al link RAPPORTO 2022

Nel 2021 il totale dei decessi per il complesso delle cause è stato di 709 mila, in calo rispetto al 2020 (–37 mila, pari al -5,0 per cento), ma ancora più elevato rispetto alla media 2015-2019 (+63 mila, pari al +9,8 per cento).

Gran parte dell’eccesso di mortalità del 2021 è stato osservato nel primo quadrimestre, quando la copertura vaccinale era ancora molto bassa, ed è dovuto soprattutto all’incremento registrato nelle ripartizioni centro-meridionali, colpite dalla pandemia prevalentemente a partire da ottobre 2020, con l’inizio della seconda ondata (Tavola 2.1). Il Nord, invece, era stato più colpito nella prima ondata, con un eccesso di mortalità di +24,6 per cento nel 2020.

Nei primi quattro mesi del 2022, sebbene si registri ancora un lieve eccesso di mortalità rispetto alla media 2015-2019, continua in tutte le ripartizioni il calo dei decessi avviatosi negli ultimi mesi del 2021, quando la campagna vaccinale aveva già coperto con il ciclo primario circa il 70 per cento della popolazione (Tavola 2.2).

Autori

Written by:

D F

8.322 Posts

View All Posts
Follow Me :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.