Mortalità grandi città, primi 17 giorni di novembre: +75% al Nord e + 46% al Centro Sud

Mortalità grandi città, primi 17 giorni di novembre: +75% al Nord e + 46% al Centro Sud

Nella prima metà di novembre, ma si stima che il trend sia abbastanza replicabile pure per il resto del mese, si registra un rilevante aumento della mortalità giornaliera, in particolare nelle città del Nord, tra cui Torino (+111%), Genova (+96%) e Milano (+83%), e un forte aumento del 46% in quelle del Centro Sud, in particolare a Roma e Bari (+ 58%), Perugia (+66) e Palermo (+67%).
SISMG: mortalità fino a metà novembre 2020
I dati sono contenuti nel monitoraggio “Andamento della mortalità giornaliera (SiSMG) nelle città italiane in relazione all’epidemia di Covid-19 dal 1 settembre al 17 novembre 2020“, realizzato dal ministero della Salute e dal dipartimento di Epidemiologia della Regione Lazio.
Si rammenta che i dati comprendono TUTTE le cause di mortalità.

La principale differenza, come si può notare dai grafici, è che nella prima ondata della primavera l’incremento di mortalità era localizzato nel Nord (e principalmente in Lombardia e zone limitrofe (in particolare Emilia Romagna, Piemonte), con una cuspide più pronunciata.
La seconda ondata si spalma invece su molte città della penisola (sia la Nord che al Sud) e in particolare le punte di mortalità sono nelle città metropolitane.

Autori

Written by:

6.523 Posts

View All Posts
Follow Me :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.