Africa: previsioni drammatiche sulla mortalità dovuta al Covid, in assenza di vaccino

L’Agenzia di Sanità Pubblica dell’Unione africana ha espresso forti preoccupazioni sui possibili, futuri, effetti in Africa della pandemia da Covid19.
Una stima indica che oltre 800 milioni di persone potrebbero virtualmente essere a rischio contagio, con un numero di vittime di almeno 8,4 milioni, in caso di mancato reperimento e diffusione di un vaccino, in grado di contrastare gli effetti dell’epidemia.

Attualmente l’Africa risulta, comunque, fra le aree meno colpite, con 1,6 milioni di casi riconosciuti e con quasi 39.000 decessi. I Paesi più interessati, nello specifico, sono il Sudafrica, il Marocco, l’Egitto e l’Etiopia.
Secondo il Responsabile dello Studio sull’incidenza Covid in Africa, il dottor Wessam Mankoula, il continente, che accoglie una popolazione di oltre 1,2 miliardi di persone, dovrebbe presentare un grado di infezione della popolazione fra il 60 ed il 70%, per pervenire ad una immunità collettiva – in assenza di vaccino. E questo potrebbe significare un costo potenzialmente molto alto, in termini di vite umane, anche a causa della conseguente saturazione delle strutture ospedaliere e sanitarie.
Sull’immunità di gregge, tra l’altro, i pareri scientifici sono molto discordanti.
Sulla rivista Lancet è stata pubblicata una lettera aperta, firmata da 80 esperti internazionali, che sostiene che – in mancanza di un vaccino mirato – solo le misure di contenimento del contagio risulterebbero efficaci per limitare in maniera consistente il virus.
Raggiungere un livello di immunizzazione sufficiente in una popolazione, oltre a provocare – nel mentre – un numero di morti inaccettabile, non garantirebbe l’arresto degli effetti del virus in susseguenti ondate. Inoltre, pare ormai assodato che la cosiddetta immunità post-infezione abbia una durata di solo pochi mesi dal contagio, senza contare le possibili mutazioni genetiche del virus stesso, che potrebbero nel frattempo intervenire.

Autori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.