Genova: perplessità sul progetto di costruzione di nuovi forni crematori

Il progetto, presentato in anteprima dal Comune di Genova alla commissione specifica del Municipio IV Media Val Bisagno, per la costruzione di nuovi forni crematori, prevede la realizzazione di un nuovo edificio equipaggiato con tre forni, sale operative e di commiato, un parcheggio pertinenziale e il riassetto di un’area totale da oltre 3300 metri quadrati.
L’ideazione, frutto di una proposta di project financing dell’associazione temporanea di imprese formata da Crezza srl (SO), Tempio Crematorio Lombardo srl e Schena Servizi srl, prevede nello specifico l’edificazione di un nuovo prefabbricato da 750 metri quadrati all’interno del cimitero di Staglieno, al posto dei campi 56 e 57 – oggi in disuso – e l’adeguamento di tutta l’area circostante con una nuova viabilità interna e stalli di sosta per i mezzi di servizio e dei congiunti.
La struttura sarà dotata inizialmente di due forni – che poi diventeranno tre dal quarto anno – due sale commiato, stanze refrigerate, magazzini, locali per il personale.
L’opera, il cui costo complessivo si aggira sui 4 milioni di euro, consentirà, a pieno regime, di cremare 4500 salme all’anno, che si aggiungeranno alle oltre settemila che già vengono realizzate ad oggi dai quattro forni della Socrem, sempre a Staglieno.
Durante la presentazione è stata ventilata la possibilità che i nuovi forni possano essere utilizzati anche per cremare salme provenienti da fuori provincia.
Intanto, tornano a farsi sentire i cittadini e i comitati contrari all’ipotesi, che – nelle scorse settimane – hanno presentato alla Conferenza dei Servizi osservazioni in merito al progetto, motivandole con le criticità, vincoli e servitù del sito individuato dal Comune di Genova.
Qui, infatti, oltre ai 4 forni crematori della Socrem già presenti, si trovano il Fangodotto, la Volpara, lo stoccaggio dell’amianto, l’isola ecologica più grande di Genova in futura espansione, Recupoil, la rimessa AMT.

Autori

Written by:

7.802 Posts

View All Posts
Follow Me :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.