Funecap/Altair continua lo shopping: ora entra nel mercato olandese dei crematori

È notizia di qualche giorno or sono l’acquisizione da parte di Funecap/Altair di 7 crematori olandesi. Si tratta di crematori situati in diverse grandi città dei Paesi Bassi (Groninga, Utrecht, Beuningen, Spijkenisse, Schagen, Venlo e Heerlen).
Questi sette crematori generano un fatturato annuo di 15 milioni di euro per circa 10.000 cremazioni all’anno. L’acquisizione rappresenta un passo importante nella strategia di Funecap/Altair per affermarsi nel mercato olandese, un Paese con un tasso di cremazione superiore al 65% e forti prospettive di crescita.
La vendita di questi sette crematori da parte di DELA, il numero uno dell’industria funeraria olandese, è stata imposta dall’autorità antitrust locale (ACM) dopo che DELA ha acquisito il suo concorrente YARDEN, numero due del mercato olandese. L’acquisizione da parte di Funecap/Altair è stata approvata il 20 maggio 2022 dall’ACM. La transazione sarà finalizzata all’inizio di giugno 2022.
L’annuncio di questa acquisizione segna un nuovo importante passo nell’internazionalizzazione del GRUPPO Funecap/Altair.

Si ricorderà che ad aprile 2022, il gruppo Funecap si era fuso con Altair Funeral, leader italiano nella gestione dei crematori, dando vita al primo gruppo funerario paneuropeo, con un fatturato di 450 milioni di euro e oltre 300.000 famiglie servite ogni anno.

Written by:

@ Redazione

9.116 Posts

View All Posts
Follow Me :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.