Solarussa (OR): l’antico cimitero ritrova il suo splendore

È in atto la riqualificazione di un chilometro quadrato di area, nei pressi della Chiesa delle Anime di Solarussa, ora in stato di abbandono e degrado.
E anche l’antico cimitero di epoca barocca, di grande interesse storico e artistico – noto come Su campusantu ecciu – ritroverà il suo antico splendore.
Il progetto è stato redatto dall’architetto Danilo Scintu, mentre i lavori sono stati assegnati ad una ditta di Aritzo.
L’intervento complessivo, finanziato dall’assessorato regionale sardo ai lavori pubblici con 200 mila euro, provenienti dal Programma di Sostegno Rurale 2014-20, prevede comunque la necessità di reperire ulteriori risorse.
L’area di intervento fa parte del complesso monumentale gotico-barocco del 1300-1700, rappresentato dalla chiesa parrocchiale, dalla chiesa delle Anime, dall’ossario e dall’antico porticato con 40 sepolture.
Il cimitero fu fatto erigere, con la chiesa adiacente, nel 1749 dal canonico Giovanni Stefano Orrù, con la parziale demolizione dell’antico complesso del Monte granatico.
Di quest’ultimo sono rimasti inglobati nel camposanto i magazzini per lo stoccaggio, riutilizzati come luogo di sepoltura con piccole tombe e le monumentali arcate a sesto acuto, un tempo coperte con un tetto in travi di legno, canne e manto di tegole.
All’interno della vasta area sono compresi anche il porticato in stile gotico realizzato con mattoni in cotto, di circa 150 metri quadrati, che ospita 40 tombe in lastre di pietra, le murature perimetrali di un antico ossario di 65 metri quadri e tre tombe a camera ipogea.
Il cimitero venne definitivamente abbandonato nel 1934 con la realizzazione del nuovo camposanto.
Una volta terminata l’opera di bonifica, il progetto di riqualificazione prevede varie fasi, come il consolidamento e il risanamento conservativo dei muri perimetrali.
Ulteriori successivi interventi, ancora all’esame della Soprintendenza per Cagliari e Oristano, sono il consolidamento delle strutture ad arco, la ricostruzione dell’arco mancante e della copertura del porticato, la posa di inferriate e di un cancello, la sistemazione del cimitero, l’installazione di una pavimentazione, il restauro del portale di ingresso, la posa di arredi urbani e di essenze vegetali.
L’antico cimitero diventerà così un museo all’aperto della storia del paese di Solarussa, secondo la volontà espressa anche da un’assemblea cittadina che si è recentemente tenuta nell’aula consiliare del Comune.

Autori

Written by:

D F

8.128 Posts

View All Posts
Follow Me :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.