Due indagate a Brescia per la esumazione di feti e neonati

La Procura di Brescia ha disposto il sequestro di un’area del cimitero monumentale di Brescia nell’ambito dell’inchiesta sull’esumazione ordinaria dei feti mai nati o dei bimbi vissuti poco dopo la nascita.
Nell’inchiesta di un PM bresciano risultano indagate due funzionarie del Comune.
I reati contestati sono violazione di sepolcro e vilipendio di tombe e di cadavere.
La vicenda fece molto scalpore nel 2021 perché la maggior parte delle famiglie non venne avvisata dell’esumazione e scoprì solo al cimitero che le tombe, rimosse con escavatore, non c’erano più.
Si tratta di vedere se il personale comunale ha agito secondo quanto stabilito dai regolamenti comunali in materia o se hanno omesso procedure.

Written by:

@ Redazione

9.127 Posts

View All Posts
Follow Me :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.