Belgio: cimitero invaso da centinaia di gamberi “mutanti”

Secondo quanto riportato da The Brussel Times, il cimitero cittadino di Anversa Schoonselhof è stato invaso da centinaia di gamberi, che hanno prima infestato pozze e ruscelli, per poi diffondersi nei terreni circostanti, appartenenti al complesso cimiteriale.
Curiosamente, l’esemplare di crostaceo in questione è risultato essere il cosiddetto “gambero marmorizzato” – quindi perfettamente in tono con l’ambiente occupato… – una specie molto invasiva, nata da una sperimentazione avvenuta in Germania negli anni ’90, ad opera di commercianti di animali domestici senza scrupoli, che peraltro si riproduce per partenogenesi, con grande velocità.
In aggiunta, la notevole mobilità di tale specie mutante, che arriva a scavare fino alla profondità di un metro, potrebbe causare nuovi e considerevoli danni alla stabilità e compattezza del terreno, soprattutto attorno ai feretri sepolti nei campi ad inumazione, oltre al comprensibile timore ed alla costernazione prodotti nei visitatori e frequentatori del cimitero stesso.

Autori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.