22 i cimiteri monumentali valorizzati in Emilia Romagna con diritto a contributi economici

Con la Delibera n. 1938 del 13 novembre 2023 la Regione Emilia-Romagna ha concluso l’iter avviato con l’“Avviso per il riconoscimento dei cimiteri monumentali e storici dell’Emilia-Romagna e per la concessione, ai soggetti riconosciuti, di contributi a sostegno di attività di promozione culturale ai sensi della legge regionale 15 dicembre 2022 n. 21”.
L’Avviso mirava a riconoscere i “cimiteri monumentali e storici dell’Emilia-Romagna” e a concedere, ai soggetti riconosciuti che ne avessero fatto richiesta, contributi a sostegno di attività di promozione culturale e progetti di valorizzazione realizzati nel corso di quest’anno.

Potevano chiedere il riconoscimento i soggetti gestori dei luoghi di sepoltura in possesso dei requisiti minimi obbligatori definiti dalla Legge regionale 21/2022: presenza di edifici e monumenti di rilevanza storico-artistica e valenza storico-culturale di luogo della memoria collettiva; svolgimento di attività volte alla conoscenza del luogo svolte nel triennio 2021-2023; apertura al pubblico, anche non continuativa e su appuntamento (per i comuni con più di 15.000 abitanti: almeno 150 giorni all’anno; per i comuni con meno di 15.000 abitanti: almeno 75 giorni all’anno); gestione economica e finanziaria rappresentata mediante apposita documentazione contabile e relazione annuale sulle attività svolte.

Tra le attività e i progetti per cui si poteva richiedere il contributo rientrano: la salvaguardia, la catalogazione, lo studio, la fruizione pubblica e la comunicazione del patrimonio culturale; gli interventi di conservazione preventiva e restauro, limitatamente alla fase di progettazione; l’accessibilità per le persone con disabilità fisiche, sensoriali e cognitive; lo sviluppo di itinerari e percorsi in relazione ai paesaggi culturali; la creazione di reti tra cimiteri monumentali e storici, non solo regionali ma anche europei (in particolare quelli collegati dalla rete “ASCE – Association of Significant Cemeteries of Europe”).

Al termine dell’istruttoria e della valutazione di merito, sono state ammesse tutte e 22 le domande di riconoscimento pervenute: 15 sono state presentate da comuni, 4 da associazioni, 3 da imprese private. Di queste 22 domande, 15 presentavano richieste di contributo per l’anno in corso: 8 provenivano da comuni, 4 da associazioni, 3 da imprese private; anche tutte queste richieste sono state ammesse sulla base della disponibilità finanziaria presente sul bilancio regionale, per un finanziamento complessivo di 92.169 euro.

I cimiteri monumentali e storici riconosciuti (in ordine alfabetico, per province e città):

Piacenza
Cimitero di Castell’Arquato

Parma
Cimitero della Villetta di Parma

Reggio Emilia
Cimitero Napoleonico di Cavriago
Cimitero di Guastalla
Cimitero Suburbano di Reggio Emilia
Cimitero Ebraico di Reggio Emilia

Modena
Cimitero Napoleonico di Castelfranco Emilia
Cimitero Ebraico di Finale Emilia
Cimitero di San Prospero di Sassuolo

Bologna
Cimitero della Certosa di Bologna
Cimitero del Piratello di Imola
Cimitero di Medicina
Cimitero di San Giovanni in Persiceto

Ferrara
Cimitero di Argenta
Cimitero della Certosa di Ferrara
Cimitero Ebraico di Ferrara
Cimitero di Tresigallo (Tresignana)

Ravenna
Cimitero dell’Osservanza di Faenza
Cimitero di Lugo

Forlì-Cesena
Cimitero Urbano di Forlì

Rimini
Cimitero di Santarcangelo
Cimitero di Verucchio

I contributi, concessi in misura non superiore all’80% dell’importo delle spese ritenute ammissibili, non potevano comunque essere superiori a 8.000 euro. La Delibera n. 1938 del 13 novembre 2023 riporta la graduatoria completa, con l’indicazione delle domande ammesse e dei contributi assegnati.

Per ulteriori informazioni: CimiteriMonumentaliStorici@regione.emilia-romagna.it.
Di seguito le delibere di interesse:

Written by:

@ Redazione

9.101 Posts

View All Posts
Follow Me :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.