Autonomie locali unite negli obiettivi per la riforma del Titolo V della Costituzione

Di seguito si riporta il documento unitario presentato al Governo da Regioni, Province, Comuni e comunità montane in Conferenza Unificata, al fine di contribuire alla revisione del Titolo V della Costituzione. Proposte della Conferenza delle Regioni e Province Autonome, ANCI, UPI e Uncem per l’attuazione del vigente titolo V della Costituzione Premessa: un nuovo accordo interistituzionale tra Comuni, Comunità montane, Province, Regioni e Stato E fortissima lattenzione che, Comuni, Province, Comunità Montane e Regioni, in

Seppellire animali a Roma

In attesa dell’apertura di un cimitero pubblico per animali, il Campidoglio ha dato il via libera alla loro sepoltura in terreni privati. La delegata del sindaco di Roma per i diritti degli animali, Monica Cirinna’, sottolinea che e’ ancora in itinere l’individuazione di un’area dove realizzare un cimitero comunale per cani e gatti, ma ricorda- circostanza sconosciuta alla stragrande maggioranza dei romani- che il regolamento comunale sulla tutela degli animali in vigore dal novembre 2005

A Bergamo si va verso un rilevante reparto cimiteriale islamico

Bergamo avra’ un cimitero islamico.La decisione e’ stata presa dalla maggioranza di centrosinistra, con il voto contrario dell’opposizione. La nuova struttura sara’ realizzata nel quartiere di Colognola a ridosso dell’autostrada, negli spazi previsti per il nuovo ampliamento generale. Su un totale di 2.900 metri quadrati, 1.600 dovrebbero essere concessi al Centro islamico, sulla base di un progetto che risale al 1999, e prevede accesso indipendente e asse orientato verso la Mecca per l’inumazione delle salme

La signora delle ossa

A volte ci si chiede cosa ne pensa la gente comune di quel che avviene nei cimiteri, della cremazione. Quanto riportato su un blog, in cui ci si è imbattuti girovagando nel web, può essere utile a capire certi fenomeni. Nello scritto, di cui si riportano solo taluni brani e a cui si rimanda per una lettura, emergono posizioni anche particolari sulla cremazione e sulla esumazione, ma soprattutto l’approccio alla persistenza del ricordo di un

Ultimo annuncio del Convegno SEFIT di Torino sul valore etico dei servizi funerari

In dirittura d’arrivo il tradizionale appuntamento della Federutility-SEFIT del settore funerario, che quest’anno si trasforma in un convegno di due giornate dal titolo Il valore etico dei servizi funerari il settore funerario a confronto. Mancano infatti poche settimane all’incontro, che si svolgerà a Torino il 14 e 15 dicembre prossimi (presso la Sala Giolitti del Centro Congressi di Torino Incontra, in Via Nino Costa, 8. Per chi fosse interessato a prendervi parte programma dettagliato e

Regionalismo perfetto!

La FENIOF, con una dichiarazione del suo segretario, Alessandro Bosi, ha espresso il desiderio che le Regioni che ancora si devono esprimere in materia di legislazione funeraria seguano gli indirizzi e le espressioni di chi si è già espresso precedentemente e “solo così sarà possibile, in una ottica di autoregolamentazione, uniformare i comportamenti e consentire ai cittadini di fruire di diritti diversamente negati a seconda del territorio.” Prosegue il Bosi: “mi sia concesso dire che

Conferenze sul Verano di Roma

Cristo redentore. Verano- Roma, originally uploaded by iessi. Nell’ambito delle attivitàdi valorizzazione del patrimonio monumentale del Cimitero del Verano, la locale Sovraintendenza ai Beni Culturali organizza due incontri, il 23 ed il 30 novembre, presso la sala del Convento della Basilica di San Lorenzo, piazzale del Verano 3, rivolte alla cittadinanza ed insegnanti. “Luglio 1943: quel che resta di San Lorenzo”. Il Verano e la Basilica (Simonetta Ciranna) – 23 novembre ore 17,30. Storia dell’architettura

Carenza di posti salma a Catanzaro

Intervento del consigliere comunale dei Popolari – Udeur, Sergio Costanzo sui problemi presenti nei cimiteri di Catanzaro. Il vice presidente della commissione lavori pubblici si sofferma in particolare sulla carenza dei loculi. La riunione della commissione lavori pubblici – afferma – è stata rinviata a causa del prolungarsi, fino a notte tarda, dei lavori del Consiglio. Commissione importante perché allordine del giorno conteneva la discussione dellinterrogazione presentata dal consigliere Franco Barberio sui problemi del cimitero

Anche a Roma si possono disperdere le ceneri

Dal 20 novembre 2006, a Roma, sarà possibile disperdere in natura, sia in aree private che allaperto (campagna, mare, lago, fiume), oppure presso unarea attrezzata dallAmministrazione Comunale, le ceneri di un proprio caro defunto. Lo annunciano il presidente di AMA, Giovanni Hermanin, e lAssessore alle Politiche Sociali del Comune, Raffaela Milano. Roma afferma Hermanin – è una delle prime grandi città ad applicare la dispersione in natura. Chi vorrà potrà utilizzare il Giardino dei Ricordi

Film su impresario funebre cubano

Guantanamera Spagna/Cuba/Germania 1995 , 102 Minregia: Tomás Gutiérrez Alea, Juan Carlos Tabío (fragole e cioccolato)genere: Grottesco. trama:E’ la storia di Adolfo, proprietario di pompe funebri, sposato con la bella Gina. La morte di una Zia suggerisce ad Adolfo di tentare un piano mirabolante: un una staffetta delle pompe funebri per consegnare feretri da una parte all’altra dell’isola. Molte le avventure e le disavventure di un viaggio che rivelerà molto sulla vita e sulla morte e

Una originale elaborazione del lutto

«Il momento peggiore è la mattina. Ti svegli e, ancora confuso, magari per un infinitesimo di attimo, puoi credere di aver attraversato solo un brutto sogno. E invece è tutto vero». Il dolore che si prova quando si perde qualcuno è un’esperienza comune a tutti. E per avere bisogno di un sostegno non serve essere in presenza di uno di quei “lutti complicati”, cioè di uno di quei casi in cui la perdita è così

Attenzione alla veridicità firme in caso di cremazione di cadavere

Il giudice monocratico di Gaeta, Rossana Brancaccio, ha dato ufficialmente incarico ad un perito di accertare lautenticità della firma sullatto notorio sottoscritto da Raffaella Casella, con il quale si chiedeva la cremazione della salma di Dora Rossi, la 78enne morta allospedale di Formia il 6 maggio del 2001. Un passaggio fondamentale nel procedimento in corso presso il tribunale di Gaeta nei confronti dei coniugi di SS. Cosma e Damiano, lex poliziotto Vincenzo Silvestri e la

In Francia regole più severe per trattamento feti

Le ministère de la santé (de France) a annoncé à la fin d’octobre 2006, dans un communiqué, qu’un décret, préparé avec le ministère de l’éducation nationale et actuellement examiné au Conseil d’Etat, allait “prochainement encadrer le statut des collections à but scientifique” de ftus. Le ministère “rappelle que, depuis l’affaire des ftus de Saint-Vincent-de-Paul, les actions nécessaires à empêcher qu’une telle situation ne se reproduise ont été engagées”. “Les mesures qui ont été prises visent

Un falso problema che ne nasconde un altro

Diffusa da SEFIT una precisazione a firma del Responsabile Ing. Daniele Fogli, a proposito di un articolo apparso sul Corriere della Sera del 9 novembre 2006.  In un articolo a firma di Erika della Casa apparso sul Corriere della sera del 9 novembre 2006, che ha avuto ampia eco sui media italiani, è stato presentata in modo distorto la situazione delle cosiddette salme abbandonate, quelle cioè senza nessun familiare che si fa carico del funerale.

Genova, dimenticato un morto su 3

Genova, dimenticato un morto su 3Erika DellacasaCorriere della Sera09 Nov 2006GENOVA Gli addetti ai lavori le chiamano «salme senza interesse», così le cataloga la legge. Sono i defunti che nessuno vuole, quelli che rimangono senza sepoltura fino a quando non intervengono i servizi comunali per una rapida inumazione a carico della comunità. AGenova, nellobitorio dellospedale San Martino, che serve tutta la città, hanno raggiunto il 30 per cento. «Un po meno di un terzo», conferma