Funerali di stato all'Aquila per le vittime del terremoto

Sara’ l’enorme cortile della Scuola per ispettori della Guardia di Finanza di Coppito (L’Aquila) ad ospitare, stamane alle 11, i solenni funerali di Stato per le vittime del sisma in Abruzzo: un’area, sottolineano dalla Protezione civile, grande come piazza San Giovanni a Roma, ed in grado, quindi, di contenere migliaia di persone. Ma le difficolta’ organizzative e logistiche certo non mancheranno, e non solo per i problemi di spostamento in una regione disastrata dal terremoto ma anche perche’ per domani i meteorologi prevedono pioggia.

Circa un centinaio di feretri sono stati gia’ riconsegnati a familiari e parenti che hanno deciso di celebrare il rito funebre altrove.

A celebrare la messa (che avra’ anche una ‘coda’ interreligiosa per ricordare le sei vittime di fede islamica), per la quale il Vaticano ha concesso una speciale deroga alla regola che proibisce ogni celebrazione nel giorno di Venerdi’ Santo, escluse quelle della passione e morte di Gesu’, ci sara’ il Segretario di Stato vaticano card.Tarcisio Bertone, che pronuncera’ anche l’omelia.

All’arcivescovo dell’Aquila, mons. Giuseppe Molinari, e’ stato affidato, invece, il rito del commiato e, con lui, ci saranno i sacerdoti ed i parroci delle numerose chiese danneggiate o distrutte dal terremoto oltre ai 15 vescovi della Conferenza episcopale abruzzese.

La Cei ha voluto essere presente in Abruzzo con il proprio Segretario, mons.Mariano Crociata mentre papa Benedetto XVI ha inviato il suo segretario particolare, mons. George Gaenswein, come ”segno di particolare vicinanza” con le vittime del sisma.

Lunga anche la lista delle autorita’ civili presenti, a cominciare dal Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, ai presidenti di Senato e Camera, Renato Schifani e Gianfranco Fini e diversi ministri, tra i quali quello dell’Interno, Roberto Maroni.

Presenti anche tutte le autorita’ locali abruzzesi.

Per qualche ora, tra breve, l’Italia, quindi, si fermera’ rispettando il lutto nazionale proclamato dal governo per domani.

Associazioni di categoria, organizzazioni e sindacati in diverse parti d’Italia hanno gia’ annunciato la sospensione delle attivita’ durante le solenni esequie, che verranno seguite in diretta dai maggiori network televisivi nazionali da Rai 1, Tg 5 e La7, oltre che da SkyTg24 e SkyUno.

Anche la redazione di funerali.org oggi darà solo questa triste notizia, unendosi al cordoglio di tutta la nazione.

Autori

Written by:

D F

8.424 Posts

View All Posts
Follow Me :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.