Gara da rifare per il crematorio di Piacenza

L’assessore al Bilancio di Piacenza Luigi Gazzola rende noto che alla pubblicazione degli atti di gara per l’affidamento della progettazione definitiva ed esecutiva della costruzione e gestione di un nuovo impianto di cremazione e delle necessarie strutture pertinenziali, da realizzarsi all’interno dell’area destinata a servizi collocata nel settimo reparto del Cimitero Urbano di Piacenza, ha dato riscontro, presentando offerta entro i termini imposti dal Comune di Piacenza, solamente l’Associazione temporanea di Impresa costituita da UNIECO Soc. Coop. di Reggio Emilia (mandataria) e Ditta SER.CIM. s.r.l. – Portomaggiore (Fe) (mandante).
A seguito della conclusione dei lavori della Commissione Giudicatrice dell’appalto in oggetto, avvenuto con la seduta del 25 giugno 2010, veniva dichiarata idonea l’offerta dell’operatore economico concorrente e dichiarata aggiudicataria provvisoria dei lavori oggetto dell’appalto l’A.T.I. concorrente .
Il Servizio comunale competente, prima di procedere all’aggiudicazione definitiva dell’appalto ha provveduto, così come imposto dalla norma sugli appalti e più precisamente l’art. 38 – 3° comma del D.Lgs. 163/2006 e l’art. 43 del D.P.R. 445/2000, alla verifica delle singole dichiarazioni prodotte in sede di gara dall’operatore economico, acquisendo d’ufficio i relativi certificati dalle competenti autorità.
Tale procedura è rigorosamente ripetuta per ogni appalto dal Servizio Comunale competente prima di formalizzare le relative aggiudicazioni definitive e la conseguente stipula dei relativi contratti, Ciò avviene anche nel pieno rispetto delle più recenti disposizioni adottate dall’Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e Forniture contenute nella determinazione n. 1 del 12 gennaio 2010.
Le risultanze delle verifiche effettuate a carico dell’Associazione Temporanea di Impresa di cui sopra hanno evidenziato la presenza di un vizio formale nella documentazione amministrativa allegata all’offerta che determinerà, secondo quanto disposto dalle norme di Legge, l’esclusione della Ditta dalla gara. Gli Uffici comunali competenti hanno già provveduto ad informare la Ditta concorrente.
I Servizi comunali competenti nei prossimi giorni provvederanno a formalizzare gli atti necessari per la conclusione del procedimento.

Written by:

@ Redazione

9.127 Posts

View All Posts
Follow Me :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.