Roma: troppe salme da cremare, ‘privilegiare altre sepolture’

Ridurre il numero di salme in giacenza per cremazione, privilegiando a partire da oggi altre forme di sepoltura. Così Ama Roma, la municipalizzata che gestisce anche i servizi cimiteriali della Capitale, lancia l’allarme sullo “straordinario flusso in entrata registrato negli ultimi giorni“.
Ieri in mattinata l’azienda aveva smentito l’ipotesi di un esaurimento di posti nei cimiteri capitolini, precisando di aver “avviato già da inizio gennaio un piano operativo teso a liberare attraverso interventi mirati fino a 100 ulteriori posti a settimana presso il cimitero Flaminio – Prima Porta” mentre al Cimitero Laurentino sono previsti “ulteriori 4.500 spazi per sepolture già nel corso di quest’anno”.
Ama Roma da oggi “e per tutti i giorni strettamente utili” privilegerà “tutte le forme di sepoltura alternativa dandone ampia comunicazione alle agenzie funebri”.
Ama Roma inoltre annuncia che aumenterà il personale dedicato:
“il progressivo incremento delle risorse amministrative dedicate, consentirà già da questa settimana un aumento significativo delle lavorazioni pratiche in entrata con le maestranze del comparto comunque al lavoro anche da remoto, restando pienamente operativo il forno crematorio”, spiega l’azienda.

Autori

Written by:

6.683 Posts

View All Posts
Follow Me :

One thought on “Roma: troppe salme da cremare, ‘privilegiare altre sepolture’

  1. Mi arrabbio, probabilmente ho inteso male e chiedo eventualmente di essere corretto, ma dalla lettura mi viene questo pensiero.
    La Cremazione è un diritto della persona, che può essere espresso anche dai familiari; una scelta dettata da innumerevoli aspetti che rientrano nel vissuto e nel credo di una persona.
    Una scelta che a mio avviso DEVE essere svincolata da consigli o incentivi istituzionali.
    Dovrei quindi basare la mia scelta di essere o meno cremato in funzione del fatto che verrò tumulato prima?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.