Roma: il Congresso Nazionale Federcofit apre un tavolo di confronto con le Amministrazioni locali sui servizi funebri e cimiteriali

Federcofit – la Federazione del Comparto Funerario Italiano – sta organizzando, in vista delle prossime elezioni amministrative che si terranno a Roma, Milano, Torino, Bologna, Napoli e in molte altre città, una serie di incontri per confrontarsi con le locali amministrazioni e produrre proposte di miglioramento dei servizi nel comparto funerario.
Si inizia mercoledì 6 ottobre a Roma in occasione del Congresso nazionale Federcofit, a cui saranno invitati anche i candidati per il Campidoglio. Partendo dalla capitale si intende proporre poi in tutta Italia un tavolo di confronto permanente, per meglio affrontare unitamente a sindaci e assessori questo delicato servizio alla collettività.
Fra le proposte individuate da Federcofit si ritrovano: una maggiore efficienza e rapidità di tutti i procedimenti burocratici legati ai servizi funerari, promuovendo in primis la loro digitalizzazione; una puntuale applicazione dei criteri previsti dalle leggi in vigore, colmandone, ove necessario, le eventuali lacune normative; una maggiore attenzione alla pratica funeraria della cremazione, con potenziamento ed aggiornamento delle strutture; una più attenta formazione professionale del personale riconducibile al settore, innovandone l’aspetto del customer service in relazione all’avvenuta evoluzione del servizio funerario nel suo complesso.
Il Congresso nazionale sarà articolato in due sessioni, che prevedono prima il confronto con le istituzioni sul futuro dei servizi funebri e cimiteriali tra i candidati a sindaco ed i rappresentanti della Federazione; poi una discussione sulla normativa nazionale e regionale con parlamentari e consiglieri regionali.
Seguirà la presentazione della relazione del presidente uscente, l’approvazione del nuovo statuto e le elezioni delle nuove cariche e degli organi federativi per il prossimo triennio fino al 2024.

Autori

Written by:

7.816 Posts

View All Posts
Follow Me :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.