Prato: anche senza impianto di cremazione l’incidenza è ormai sul 50%

In occasione della recente Commemorazione dei Defunti, il Comune di Prato ha reso note alcune informazioni su quanto fatto per il settore e le intenzioni future.
Nel 2022 sono stati portati a termine 1 milione e 400mila euro per i lavori di ordinaria e straordinaria manutenzione e ristrutturazione dei cimiteri comunali.
A Prato (che non ha ancora l’impianto di cremazione) un pratese su due sceglie di essere cremato, con un trend in crescita per i primi nove mesi dell’anno.
Questi i dati dei primi 9 mesi:

su 2.109 decessi, 983 sono state le sepolture in forni o per terra, mentre i cremati sono stati 1.126; 19 hanno scelto di disperdere le ceneri.

Nel 2021 i morti sono stati, invece, 2.893 e le cremazioni 1.551; per 20 è stata scelta la dispersione.
Nei cimiteri comunali sono 462 i loculi a disposizione, 2.088 gli ossarini e 1.429 gli spazi per le sepolture a terra.

Autori

Written by:

D F

8.429 Posts

View All Posts
Follow Me :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.