Nuovi modi per pubblicizzare il degrado di un cimitero

Ad Adria hanno trovato un nuovo modo fi protestare contro il degrado del locale cimitero: una sorta di novella scritta sul web ed affidata ad un blog locale, riprendendo notizie apparse sulle cronache quotidiane. Raccomandiamo la lettura della novella (anzi della prima puntata della novella) tratta dal blog http://adria.blogolandia.it :

Anche gli assessori piangono – 1^ puntata

Fondiamo oggi una nuova casa di produzione, la “Novelas Productions” che, sull’onda delle polemiche che stanno riscaldando le pagine dei giornali più della calura estiva, hanno dato il via alla realizzazione della nuova soap opera adriese dal titolo “Anche gli assessori piangono”.
Non siamo ancora alla 1° puntata e già le casalinghe stanno chiamando per chiede a che ora verrà trasmessa e quante puntate saranno.
I due protagonisti principali sono Paquito e Concita, due novelli sposini adriesi lui frequentatore di bar e lei pettegola, che si tengono aggiornati su quanto succede nella città sentendo le chiacchiere e spettegolando di conseguenza.
La casa è un appartamento in affitto in periferia al 3° piano di un condominio dove vivono molti operai e qualche immigrato.
Lui fa il rappresentante di gelati e lei fa la casalinga.

“Ciao caro, hai venduto oggi?
-Con il caldo che fa sfido chi resiste al passaggio di un venditore di gelati!
-Allora hai qualche soldo?
-Si, ho venduto 50 euro di gelati… tolti i cost….
-Grazie mi servono per fare la spesa e per giocare al Superenalotto.
-E a me non lasci niente?
-Cosa te ne fai dei soldi?
-Beh… uno spritz al bar con gli amici e…
-E cosa… sempre a bighellonare con quegli scansafatiche. Hai sentito piuttosto oggi che ‘sto Franzoso ha detto che il cimitero è sporco, lurido, cascano i pezzi e pure i piccioni ti scagazzano sulla testa?
-Ma dai… non ho mai visto colombi kamikaze che attaccano le vecchiette in cimitero!
-Eppure ha detto che sono pericolosi e che c’è il pericolo che ti cada un calcinaccio in testa mentre entri dal portone. La mia amica Carlita mi ha detto che una sua parente andando per i vialetti ha anche visto una biscia che usciva dalle tombe. Mamma cha paura… io non ci vado più in cimitero. Anzi domani vado in Comune a dirgliene quattro al sindaco. Così manda qualcuno a fare qualcosa che sono tutti che si grattano la pancia all’ombra. Fortuna che tanti alberi sono morti in cimitero così almeno non sono sparpagliati qua e là ma li trovi tutti ammucchiati.
-Ma dai …credi davvero che non facciano niente?
-Guarda… l’altro giorno sono andata con Carlita a cambiare i fiori al suo povero primo marito e dovevamo alzare i piedi per lo sporco che c’era. Cartacce per terra, fiori secchi buttati qua e là, e quante cicche di sigarette! Ma hanno preso il cimitero per una fumeria?
-Magari ci vanno la sera a farsi anche le canne
-E a bere la birra… sai quante lattine abbiamo trovato?
-Ma dai… in cimitero a ubriacarsi!
-Si come no… in cimitero… o era per strada grande? Ma adesso non mi vorrei sbagliare ma forse era venerdì scorso… con tutto quel casino mi è venuto un gran mal di testa e non ci capisco niente.
-Credo che siano tutte le chiacchiere che ascolti che ti fanno confusione… dalle tue amiche betoneghe
-Lascia stare le mie amiche.. non le devi offendere che sono brave persone. Sono i loro mariti, i tuoi amici, a rompere le balle semmai.
-Hai per caso voglia di litigare? Come ieri che volevi andare dall’assessore Ferro
-Chi?
-Ferro, quello nuovo, da Fasana … l’assessore alla sicurezza, quello che vuole fare le multe ai bar che vendono le birre ai minorenni che poi si incioccano e vanno pisciare dappertutto. E poi dicono dell’educazione dei ragazzi d’oggi. Tutti al militare li maderei altro che!
-Ah quello è Ferro? Mi avevano detto che era D’Angelo!
-D’angelo è l’altro, sempre della Lega, quello un po’ più brutto, il sardo…
-Chi Il carabiniere?
-Si, l’ex carabiniere … in pensione.
-Beato lui con la pensione, l’azienda e lo stipendio da Assessore… sempre agli altri le fortune mai a noi… magari vincessimo al Superenalotto…
-E cosa faresti con tutti quei soldi… andresti a pulire il cimitero?
-No ma scherzi… che si arrangino da soli… hanno voluto andare a governare e ora se la sbrighino loro. Cosa c’entro io… e poi devo ridare 100 euro a Concita…
-Ancora in prestito da quella strega sei andata… lo sai che dopo Beppe suo marito
-Il suo secondo marito
-Si… Beppe, quando mi trova in bar mi dice che avanza dei soldi da me… e io lo mando sempre a quel paese…ecco perché me li domanda. Sei tu che li devi a sua moglie. Ma la prossima volta gliene dico quattro poi vengo a casa e ci penso io.
-No caro… non vorrai mica mandarmi al cimitero… così brutto com’è!
-Eh ma vado da Lucianò e gli dico di sistemarti una bella tomba solo per te così stai zitta e non rompi più le balle.

Fine della prima puntata.
Il seguito domani alla stessa ora

Written by:

@ Redazione

9.099 Posts

View All Posts
Follow Me :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.