Meno male che c'è il Carnevale

Stanchi di leggere continue notizie negative sul settore funebre e cimiteriale italiano cerchiamo di alleviare lo spirito dei lettori con una notizia “leggera”, sempre riguardante la morte, ma questa volta di Sua Maestà il Carnevale.

Il Carnevale più grande ed antico della provincia di Viterbo si svolge a Ronciglione. Ispirato alla tradizione romana rinascimentale barocca, esso ne conserva gli elementi tipici: il suono del Campanone che annuncia la festa, la consegna delle chiavi del Paese al “Re Carnevale”, le Corse dei Barberi, il Saltarello, i Carri Allegorici e il rituale della Morte del Carnevale con la Moccolata. Per circa 10 giorni la cittadina si trasforma completamente e le sue strade vengono invase da una moltitudine di gente festante: bande musicali, majorettes, sfilate in maschera di adulti e bambini, cortei storici degli ussari, pomeriggi gastronomici, cene di gala e corse a vuoto (con cavalli lasciati liberi di correre per le vie del borgo) si susseguono senza sosta fino al mercoledì delle Ceneri. Quest’anno la manifestazione si svolge dall’8 al 24 febbraio e si chiuderà con un “Veglionissimo” che seguirà il tradizionale rituale della morte di “Sua Maestà il Carnevale”, accompagnato dal corteo funebre con la Moccolata della Compagnia della Penitenza e dalla partenza del defunto Re a bordo di una bella mongolfiera!

Autori

Written by:

7.802 Posts

View All Posts
Follow Me :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.