Lombardia: consentito il trasferimento di salma tra regioni confinanti, se in condizioni di reciprocità

In data 19 gennaio 2023 la Regione Lombardia — Direzione Generale Welfare, ha inviato una PEC all’attenzione delle federazioni di settore funebre, all’ANCI Lombardia ed ai Comuni lombardi, con la quale si è espresso parere favorevole al trasporto della salma dal luogo di decesso ad altro luogo, sito anche in altro comune della Lombardia o sito in regione confinante a condizione di reciprocità, per l’espletamento del periodo di osservazione o per altri accertamenti mediante l’utilizzo di un contenitore impermeabile non sigillato, in condizioni che non ostacolino eventuali manifestazioni di vita e che non siano di pregiudizio per la salute pubblica.
La nota regionale, del 19/1/2023 di prot. G1.2023.0002072, premette altresì che il suddetto parere favorevole in ordine a tali trasporti di salma sarà oggetto di una dovuta valutazione da parte degli uffici giuridici competenti circa l’opportunità di intervenire con un emendamento all’art. 70 comma 4 della L.R. 33/2009 (modificata dalla L.R.4/2019).
La posizione aperturista della regione Lombardia è conseguente ad intervento della Feniof di richiesta di tale facilitazione.
Al di là del contenuto della nota desta perplessità il sistema di diffusione di tale nota regionale (via PEC) per due motivi:
a) se una pattuglia della polizia di stato ferma l’autofunebre che trasporta la salma da un comune della Lombardia ad uno di regione confinante, il poliziotto è tenuto a conoscere solo il DPR 285/1990, che dovrebbe essere l’unica norma valida in trasporti al di fuori del territorio di una regione.
b) come caspita fanno i comuni delle regioni confinanti a conoscere i contenuti di una nota della regione Lombardia? Tra l’altro la regione Lombardia non ha alcun potere fuori del suo territorio e, ovviamente, nei confronti di tali comuni …
Molto meglio tornare rapidamente ad un unico regolamento statale, valido su tutto il territorio nazionale, cancellando tutte queste norme regionali che hanno creato solo una grande confusione!
Il testo della nota regionale, per chi fosse interessato a leggerla, è reperibile anche nell’area normativa del sito www.funerali.org

Autori

Written by:

D F

8.496 Posts

View All Posts
Follow Me :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.