DAT: In vigore il regolamento relativo alla banca dati nazionale.

Con D.M. (Sanità) 10 dicembre 2019, n. 168 è stato approvato il “Regolamento concernente la banca dati nazionale destinata alla registrazione delle disposizioni anticipate di trattamento (DAT)”, in vigore dal 1° febbraio 2020. La banca dati nazionale è stata istituita presso il Ministero della salute dall’art. 1, comma 418 L. 27/12/2017, n. 205, mentre con la L. 22/12/2017, n. 219 sono state dettate norme in materia di consenso informato e disposizioni anticipate di trattamento. La

Comincia a crescere la diffusione dell’influenza

Con 207.000 contagi nella scorsa settimana e 1.099.000 casi da ottobre a oggi, l’influenza ha superato la soglia che fa scattare l’epidemia. Ad aggiornare le stime è l’ultimo bollettino per la sorveglianza delle sindromi influenzali Influnet, a cura dell’Istituto Superiore di Sanità. Nella 50/ma settimana del 2019, ovvero dal 9 al 15 dicembre, l’incidenza totale è stata di 3,4 casi per mille assistiti, “sovrapponibile a quello della scorsa stagione influenzale”.

Accordo Stato Regioni in materia di sanità

“Non c’è alcun incremento del fondo sanitario per il 2019, ma c’è la garanzia scritta di un aumento di 2 miliardi per il 2020 e di 1,5 miliardi per il 2021 e soprattutto ci sono ulteriori 2 miliardi, da subito, per gli investimenti in sanità, in particolare per l’edilizia sanitaria. Per l’abbattimento delle liste d’attesa, anche se non ci sono tutte le risorse indispensabili, c’è indubbiamente un migliore dimensionamento del budget che passa da 50

Napoli: convenzione per obitorio tra ASL e Comune

E’ stata approvata dalla G.M. di Napoli la delibera di autorizzazione alla stipula del contratto di concessione in uso dei locali adibiti ad Obitorio Comunale siti presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II, cd. “Stabilimento della Morgue”. La concessione in uso a titolo gratuito ha la durata di nove anni. E’ previsto un ampliamento dell’attuale struttura, attraverso la ristrutturazione di alcuni locali adiacenti all’obitorio. Inoltre, la dotazione delle celle frigorifero sarà aumentata di 12 unità, e

Superato picco influenza, finora 4,7 milioni di casi

L’epidemia di influenza in Italia ha appena superato il suo picco e ora inizia a diminuire il numero di casi. Nella terza settimana del 2018 il numero dei contagi è stato 794.000, per un totale, dall’inizio della sorveglianza, di 4.728.000 italiani messi a letto dal virus. L’incidenza si mantiene ancora ad un livello di “Alta intensità” ed è pari a 13,1 casi per mille assistiti, ma più basso di quanto registrato nella settimana precedente (14,5).

Cosa fare in Facebook quando muore un iscritto

La maggior parte delle persone (e degli impresari funebri) non sa che esiste un modo per decidere cosa sarà del profilo Facebook dopo la morte di una persona. E’ una sorta di testamento social ed è previsto dal regolamento di Facebook. E’ quindi possibile lasciare in eredità a un’altra persona la gestione della pagina. Basta cliccare tra le impostazioni su “Gestisci account” e sottoscrivere attraverso una procedura specifica l’opzione per la scelta del “contatto erede”:

In Italia il virus influenzale in queste settimane è molto aggressivo

“La circolazione del virus influenzale quest’anno è molto intensa, superiore anche alla pandemia del 2009/10 e paragonabile solo alla stagione 2004/05”. Così all’ANSA Antonino Bella del Dipartimento Malattie Infettive dell’Istituto Superiore di Sanità (Iss) e curatore del bollettino Influnet. “Il contagio è particolarmente aggressivo – chiarisce – anche perché circola molto il ceppo B non contenuto nel vaccino trivalente. E’ quindi coperto solo chi ha fatto il quadrivalente e questo varia da regione a regione”.

La Befana ha portato un dono ai lettori di funerali.org

Ebbene si, quest’anno la Befana ha portato in dono ai lettori ed abbonati di www.funerali.org un nuovo tema di visualizzazione. I temi di visualizzazione die contenuti di un sito non sono semplici da scegliere. Difatti con la modifica continua dei software di visualizzazione (browser) è possibile che si evidenzino dei malfunzionamenti. Questo era capitato anche con il tema precedente, che in particolare con l’uso da parte degli utenti del browser Chrome ci veniva segnalato spesso

Internazionale: Oggi parliamo di morte

Ogni volta che un essere umano ci consegna l’esperienza della sua morte non ci toglie solo qualcosa, ma ci fa anche un dono incredibilmente prezioso, che a nostra volta dovremo saper trasmettere a qualcun altro. …… Invitiamo a leggere l’articolo di Christian Raimo pubblicato su Internazionale l’8 maggio 2016, al link: http://www.internazionale.it/opinione/christian-raimo/2016/05/08/morte-libri-lutti

Influenza: un primo bilancio per la stagione 2016-2017

Riportiamo l’articolo a firma di Caterina Rizzo e Antonino Bella – Istituto superiore di sanità, pubblicato il 5 gennaio scorso, su epicentro.iss.it, dal titolo: Influenza: un primo bilancio per la stagione 2016-2017. Grazie al contributo della Rete InfluNet e della Sorveglianza integrata dell’Influenza anche nella stagione 2016/2017 è possibile descrivere l’andamento dell’influenza in Italia. Questa stagione presenta alcune peculiarità: è caratterizzata da un anticipo di circa 3 settimane, da una rapida impennata dell’incidenza delle sindromi

[Fun.News 3110] Identificato dopo 15 anni un cadavere di sconosciuto, grazie al Ri.Sc

Un cadavere, rimasto senza nome per 15 anni, è stato identificato.Ora dei familiari avranno una tomba per piangerlo.Il cadavere di persona prima non identificata è quello di Andrea Villani, di origini ferraresi. Il 2 giugno del 2002, a Torino, in Lungo Po Antonelli, all’altezza del civico 53, affiora il suo cadavere dalle acque del fiume. La morte è dovuta ad asfissia meccanica da annegamento. L’identificazione è impossibile: e non si è in grado di ricavarne

Meno sceriffi e più posti letto

Il presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, dopo aver convocato tutti i responsabili delle Asl e delle aziende ospedaliere della Campania, ha chiesto di ”avviare immediatamente le procedure di licenziamento dei responsabili del pronto Soccorso e del presidio ospedaliero di Nola” in riferimento alla situazione del nosocomio dove malati sono stati adagiati a terra in assenza di letti e barelle. I carabinieri del Nas sono stati inviati dal ministro della Salute Beatrice

Saronno: due arresti per morti sospette in ospedale

Un medico anestesista è accusato dell’omicidio di 4 anziani pazienti fra il 2012 e il 2013 all’ospedale di Saronno (Varese) dove lavorava e, successivamente, di aver ammazzato con un’infermiera dello stesso reparto – arrestata anche lei oggi e ritenuta dalla Procura di Busto Arsizio l’amante del medico – il marito di lei, morto non in ospedale. Per entrambi l’accusa è di omicidio volontario. I due amanti, Leonardo Cazzaniga e Laura Taroni, sono stati arrestati dai

Il sito funerali.org a ottobre supera i 300.000 accessi da inizio d’anno

Anche se non ci piace auto elogiarci, è opportuno che si sappia che www.funerali.org è il sito del settore funebre e cimiteriale con più contatti in Italia. Dal 1 gennaio 2016 al 31 ottobre 2016, abbiamo avuto ben 312.931 accessi, quindi in media più di 30.000 al mese. Le pagine visitate sono state 489.494. Un grazie ai frequentatori e, permetteteci, pure a chi giornalmente cura il sito.

Selfie col morto

Da Instagram a Twitter è esplosa la selfie-mania cimiteriale, una nuova moda che raccoglie decine di immagini macabre sotto l’hashtag #funeral. La voglia irrefrenabile di immortalarsi davanti allo specchio non si ferma nemmeno davanti alla morte di amici e familiari. C’è chi si mette in posa mettendo in evidenza l’abito nero scelto per l’occasione, chi vuole ricordare la nonna fotografandosi accanto alla bara aperta, chi si fa il selfie in chiesa durante il funerale o