HomeCremazioneIl rito del commiato a Torino

Commenti

Il rito del commiato a Torino — 1 commento

  1. Chi è il cerimoniere?

    Alcune direzioni dei grandi cimiteri monumentali, con una certa lungimiranza stanno studiando la possibilità di offrire al pubblico la preziosa presenza di un maestro di cerimonia durante lo svolgimento delle esequie, soprattutto se si tratta di un funerale laico.

    Questo delicatissimo ruolo rituale rappresenta una figura molto complessa, mutuata, in particolar modo, dall’esperienza degli Stati Uniti o dei grandi paesi europei.

    A Roma l’esperimento è già partito da un paio d’anni e, almeno sembra, con un notevole successo, soprattutto per l’immagine che servizi cimiteriali offrono di sé all’utenza.

    Le pagine della rivista ISF (I Servizi Funerari) riportano questa notizia.

    Il cerimoniere accoglie il corteo funebre all’ingresso del camposanto ed affianca i dolenti nei momenti di maggior commozione, siccome introduce e coordina l’officio civile del commiato.

    Egli è il garante della qualità nel servizio esequiale sovrintende, quindi, alla logistica (trasporto del feretro, durata del rito questioni amministrative…) ed dirige il lavoro dei necrofori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.