Ritrovate 400 sepolture in fossa comune riconducibile ad un orfanotrofio scozzese

Secondo i primi dati diffusi dalle autorità sarebbero almeno 400 i corpi dei bambini rinvenuti nel cimitero a Lanarkshire, nei pressi di quella che era un orfanotrofio (lo Smyllum Park di Lanark) una volta gestito da suore cattoliche, le Daughters of Charity of St Vincent de Paul.
Un analogo ritrovamento è avvenuto a marzo 2017 a Tuan, in Irlanda, anche se in questo caso i cadaveri senza nome risultarono essere circa 800.
L’istituto scozzese, sorto per dare una casa a bambini in condizioni disagiate, aprì nel 1864 e chiuse nel 1981. Più di 11mila bambini furono ospiti dell’orfanotrofio, in quel lasso di tempo.
Gli archivi rivelano che la maggior parte delle morti sarebbero da ricondurre a cause naturali, principalmente malattie come la tubercolosi, la polmonite e la pleurite. Circa un terzo delle vittime avevano meno di 5 anni, e la maggior parte dei decessi avvenne tra il 1870 e il 1930.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *