Negli USA sempre più funerali musicali

Negli USA è tradizione cantare o suonare brani ai funerali. E’ un fenomeno in forte diffusione e la musica classica sta lasciando il posto alle canzoni pop per l’ultimo addio al proprio caro.
Spesso sono proprio gli stessi (futuri) protagonisti del funerale a scegliere la playlist più adatta a ricevere l’estremo saluto.
Recentemente è stato compiuta una indagine che ha coinvolto circa 2000 persone e 300 pompe funebri e che ha dimostrato come il numero di adulti con già pronta una compilation per il proprio funerale sia in costante crescita.
In cima ale preferenze c’è l’intramontabile Frank Sinatra con “My Way”, seguito da “Say Goodbye” di Andrea Bocelli e Sarah Brightman e da “Over the Rainbow” di Eva Cassidy.
Ma queste canzoni, tutto sommato abbastanza “solenni”, lasciano spazio anche a Rihanna, Westlife, Robbie Williams e Adele.
David Collingwood – che ha curato lo studio – ha cercato di dare una spiegazione a questo fenomeno, dichiarando che: «I ​​funerali sono una cosa molto personale, ed è giusto che riflettano la propria personalità, gli hobby e gli interessi. Negli ultimi 12 mesi il 42% delle pompe funebri che hanno partecipato all’indagine ha ricevuto delle playlist dagli anziani per il proprio funerale».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *