HomeAttivitafunebreDove tributare le speciali onoranze di cui all’art. 24 del DPR 285/90

Commenti

Dove tributare le speciali onoranze di cui all’art. 24 del DPR 285/90 — 2 commenti

  1. X Benito,

    Polvere o… cenere? (a parte che le ceneri provenienti da cremazione sono ossa calcinate, ossia polverizzate) Su questa sottile ambiguità ci stiamo arrovellando da circa 2000 anni di evo e, soprattutto di pensiero filosofico cristiano.

    È notorio come il diritto a decidere del proprio corpo dopo la morte sia personale e le spoglie umane non siano considerate di proprietà pubblica. La personalità del diritto è esercitata nel rispetto delle norme di salute pubblica, di morale e di ordine pubblico che diversamente inficiano l’efficacia della esternazione di volontà del de cuius.

    È ovvio, poi, constatare che il seppellimento attraverso l’incenerimento del proprio corpo richieda una sicura e più rafforzata manifestazione di volontà del defunto, da far emergere attraverso apposita istruttoria, pur sempre legata alla produzione agli atti dei soli titoli formali, rispetto alla modalità di seppellimento ad inumazione, ove vige una presunzione assoluta per motivi igienici di interesse pubblico, o tumulazione, la quale ha, come premessa necessaria l’acquisto del tumulo, configurandosi sempre essa come un sepolcro privato nel cimitero ex Capo XVIII D.P.R. 285/90.

  2. “POLVERE TU SEI E POLVERE TORNERAI” E’ L’ INVITO DI Dio ALLA PENITENZA, ALL’ UMANITà.

    (niente da commentare sulla CREMAZIONE) NON VEDO GIUSTO CHE SERVANO TANTE AUTORIZZAZIONI SULLA DESTINAZIONE DELLA SALMA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *