Egitto: ritrovato antichissimo cimitero di gatti

Uno dei più antichi cimiteri per animali domestici è stato rinvenuto a Berenice, in Egitto. Gli archeologi hanno trovato più di cento scheletri completi di gatti, risalenti approssimativamente al primo secolo dopo Cristo. Un ritrovamento più unico che raro: non si tratta semplicemente di “mummie” ma di vere e proprie tombe per felini.

Nel cimitero sono stati rinvenuti anche qualche scheletro di cane e di scimmia, precisa la rivista Antiquity su cui è stata pubblicata la scoperta. Inoltre due gatti e un primate sono stati seppelliti con dei collari di ferro al collo, mentre a due gattini fu pure posta un una perla di ostrica vicino al collo.

I felini erano considerati sacri nell’antica società egizia, la dea-gatta Bast (o Bastet) era una figura protettiva e rassicurante, patrona della fertilità, della maternità e della vita domestica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *